Brescia, prete no vax intubato dopo aver contratto il Covid: ​allarme contagio tra i fedeli

Brescia, prete no vax intubato dopo aver contratto il Covid: paura del contagio tra i fedeli
2 Minuti di Lettura
Martedì 16 Novembre 2021, 17:19 - Ultimo aggiornamento: 17 Novembre, 15:59

È stato ricoverato in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid il parroco di Pontevico, un piccolo comune in provincia di Brescia in Lombardia. Il prete, noto per le sue posizioni no vax, come riporta l'dizione locale del Corriere della Sera, si trova al momento intubato in gravi condizioni nella struttura degli Spedali Civili della città. A Pontevico è scattato l'allarme in quanto il religioso avrebbe incontrato numerosi fedeli, molti di loro anziani, prima che le sue condizioni peggiorassero. 

L'atteggiamento del parroco nei confronti dei vaccini erano note da tempo nel paese. L'uomo avrebbe infatti provato a convincere più persone a non vaccinarsi. Stando ai racconti di alcuni devoti, il prete sarebbe già apparso in precarie condizioni di salute lo scorso 2 novembre nell'ultima messa celebrata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA