Gran Bretagna, no vax muore a 34 anni. Due settimane fa la confessione sui social: «Ho sbagliato a essere scettico»

Gran Bretagna, no vax muore a 34 anni. Due settimane fa la confessione sui social: «Ho sbagliato a essere scettico»
4 Minuti di Lettura
Martedì 27 Luglio 2021, 17:14 - Ultimo aggiornamento: 17:50

Due settimane fa un'inferimera del reparto malati polmonari della Bradford Infirmary di Bradford in Gran Bretagna, Leanne Cheyne, aveva raccontato la sua storia sui social. Ieri purtroppo per lui non c'è stato nulla da fare. Dopo due settimane di terapia intensiva Matthew Keenan, di 34 anni, da sempre scettico sull'efficacia dei vaccini, è morto per una complicazione legata al Covid.

«Se potessi tornare indietro lo farei», così aveva dichiarato il giovane all'inizio di questo mese. La sua storia e una foto di del signor Keenan era stata divulgata da un'infermiera del reparto dove era stato ricoverato.

«Mio padre medico è morto di Covid», il grido di Marco Natali che ha sfidato i no vax

La vittima di Covid era un allenatore di calcio e un papà. La stessa dottoressa nel post raccontava anche che i «pazienti più gravi non sono vaccinati e hanno tutti meno di 40 anni». Dunque un appello«mettere in salvo la vita di tutti aderendo alla campagna vaccinale». Il signor Keenan era risultato positivo lo scorso 2 luglio e prima di raggiungere la terapia intensiva ha descritto la malattia come un «come un forte impatto con un camion». Febbre, dolori, sensazione di congelamento e arrossamenti del corpo. Queste gli effetti del Covid sul giovane.

Vaccini, il 99% dei morti in Italia da febbraio non aveva completato le dosi: il report dell'Iss

 

Le ultime parole di Keenan

La vittima era un grande tifoso del Liverpool e nel suo ultimo post social ha raccontato che il dolore alla schiena lo ha fatto sentire «male come mai provato prima» «Sento oltretutto che sta peggiorando. Il Covid è reale», così si concludeva il post. Ieri infine è arrivato il decesso.

Il ricordo degli amici

Il signor Billy Brown, amico da più di 20 anni di Matthew Keenan ha espresso tutto il suo cordoglio: «Oggi il mondo ha perso l'uomo più gentile di sempre». «Keenan era un papà devoto, un amico fantastico e un allenatore imbattibile», ha continuato Brown. «Era il ragazzo più simpatico che abbia mai incontrato. Aveva il cuore più grande di tutti e trattava sempre il prossimo come se fosse la sua famiglia. A molte persone mancherà», ha concluso Billy Brown.

No-vax: «Questa non è una bufala», si pente ma è tardi: muore a 28 anni dopo aver rifiutato il vaccino

La notizia è stata commentata anche da un portavoce della Bradford Sunday Alliance Football League che ha dichiarato: «È stato uno shock questa mattina, quando mi sono svegliato e ho appreso devastante notizia della morte di Matthew Keenan. Un ragazzo davvero in gamba che se n'è andato troppo presto. Il mio cuore adesso è con tutta la sua famiglia in questo triste momento».

Anche il gruppo rap di Bradford, Bad Boy Chiller Crew ha pubblicato una foto di Matthew su Facebook con un messaggio: «Non possiamo credere a quello che stiamo per scrivere, ma Bradford ha perso una leggenda assoluta».

No-vax: «Questa non è una bufala», si pente ma è tardi: muore a 28 anni dopo aver rifiutato il vaccino

© RIPRODUZIONE RISERVATA