Milano, positivo al Covid fugge dall'ospedale nonostante la polmonite dopo 8 giorni di ricovero

Milano, positivo al Covid fugge dall'ospedale nonostante la polmonite dopo 8 giorni di ricovero
2 Minuti di Lettura
Domenica 28 Marzo 2021, 11:58 - Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 17:05

Milano, è fuggito dall'ospedale nonostante il fatto d'esser positivo al Covid e nonostante la polmonite. I carabinieri della Stazione di Crema e di Casalbuttano sono intervenuti nelle ultime ore per riprendere due persone che, positive al coronavirus erano fuggite da un ospedale e dalla propria abitazione.

Fiano, infermieri no vax «pentiti». Due anziani finiscono in ospedale

Tamponi, la beffa dei test salivari a scuola. Spesi 5 milioni nel Lazio, «ma sono inutilizzabili»

Otto giorni di ricovero

A Crema, un uomo residente a Casale Cremasco, dopo otto giorni di ricovero per polmonite da Covid-19, ha deciso arbitrariamente di lasciare l'ospedale per tornare a casa. I militari, avvertiti dai sanitari, hanno rintracciato l'uomo che, però, si è si è rifiutato di essere ricoverato di nuovo. Il personale ospedaliero ha disposto l'isolamento fiduciario in casa.

Violazione della quarantena

L'uomo, 64 anni, è stato denunciato alla Procura per la violazione della quarantena, cosi come disposto dalle leggi anti Covid-19 e dal Testo Unico delle Leggi Sanitarie. A Casalbuttano e Uniti, invece, i militari hanno denunciato un residente a Bordolano, un operaio di 45 anni, che, nonostante fosse posto in regime di isolamento dall'Autorità sanitaria, è stato fermato durante un posto di controllo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA