Meningite fulminante, morto 56enne al Pronto soccorso di Forlì: profilassi antibiotica per amici e familiari

Martedì 13 Agosto 2019
Meningite fulminante, morto 56enne al Pronto soccorso di Forlì: profilassi antibiotica per amici e familiari

Meningite fulminante, è morto un uomo di 56 anni al Pronto soccorso di Forlì e la profilassi antibiotica per amici e familiari è già iniziata per prevenire un contagio. La persona morta all'ospedale di Forlì, stroncata da una meningite fulminante, è un forlivese di 56 anni, giunto al Pronto soccorso del 'Morgagni-Pierantoni' la notte scorsa. Nonostante il prodigarsi dei sanitari l'uomo è morto poche ore dopo il ricovero.

Meningite, bimbo di 7 anni grave a Firenze: ricoverato in prognosi riservata al Meyer

Meningite, sesto caso: allarme all'ospedale di Senigallia. E c'è un settimo sospetto
 


Il servizio di igiene pubblica è stato immediatamente allertato per il caso di sepsi meningococcica, una malattia che si diffonde per via aerea e l'unica forma di prevenzione è la vaccinazione. Come previsto dagli appositi protocolli è stata avviata l'inchiesta epidemiologica. Si sono così individuati i contatti precedenti, fra familiari e conoscenti, della persona deceduta, dando loro tutte le informazioni sulla malattia e sui provvedimenti da adottare. Già iniziata per loro la profilassi antibiotica.

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma