Medico anti no vax: «Purtroppo di Covid si può morire anche dopo un anno». Il post su Fb per Elso

Amedeo Giorgetti: «Siamo riusciti a non ricoverare l'anziano paziente e a tirarlo fuori dall'infezione, anche se ne è uscito invecchiato di 10 anni»

Medico anti no vax: «Purtroppo di Covid si può morire anche dopo un anno». Il post su Fb per Elso
3 Minuti di Lettura
Domenica 21 Novembre 2021, 20:17 - Ultimo aggiornamento: 22 Novembre, 00:12

«Purtroppo di Covid si può morire anche dopo un anno». A ricordare in un post su Facebook un suo caro paziente, Elso, 83 anni, è il medico di base Amedeo Giorgetti che qualche giorno fa aveva affisso nel proprio studio di Recanati (Macerata) un invito ai 'no vax' a cambiare ambulatorio perché stanco di sentire da loro accuse «stupide e offensive» sul vaccino come «pericolosa arma in mano alle multinazionali del farmaco con la connivenza di noi medici di famiglia».

Dottoressa no vax sospesa, la sostituta se ne va perché i cittadini non la vogliono: paese rimane senza medico

Medico no vax sospeso, era al lavoro: denunciato. Covid, nuovo boom di contagi

Il post su Fb per il paziente morto

«Il mio post di questa mattina non vuole sollevare alcuna polemica - scrive Giorgetti -. Venerdì ho perso uno dei miei più cari pazienti Elso. Il virus lo aveva colpito esattamente un anno fa e per lui, già affetto da una fibrosi polmonare, è stato devastante. Nonostante tutto, siamo riusciti attraverso la preziosa consulenza del prof. Campanella ed il suo servizio di videoteleconsulto, - ricorda il medico che assisteva il paziente dal 1987 - a non ricoverarlo e a tirarlo fuori dall'infezione, anche se ovviamente ne è uscito invecchiato di 10 anni».

Le condizioni dell'anziano erano peggiorate negli ultimi giorni ed era ricoverato all'ospedale di Macerata dov'è deceduto. «Non posso non ricordare Elso - scrive il medico - perché con lui ripercorro, con grande nostalgia, la mia vita professionale».

Purtroppo di covid si può morire anche dopo un anno e il mio post di questa mattina non vuole sollevare alcuna...

Pubblicato da Amedeo Giorgetti su Domenica 21 novembre 2021

© RIPRODUZIONE RISERVATA