Listeria, primo caso fuori dalla Spagna: inglese contagiato dopo viaggio in Andalusia

Lunedì 26 Agosto 2019
Listeria, primo caso fuori dalla Spagna: inglese contagiato dopo viaggio in Andalusia

Listeria, emergenza senza fine in Spagna. Il ministro della Salute iberico ha confermato il primo caso di listeriosi fuori dalla Spagna, in un cittadino britannico che potrebbe essersi infettato durante la sua permanenza in Andalusia per poi spostarsi in Francia dove gli è stata diagnosticata l'infezione. L'uomo ha trascorso diversi giorni in ospedale, riporta "El Pais", per poi fare ritorno in patria. L'epidemia spagnola di listeriosi è diventata un allarme internazionale nei giorni scorsi, con oltre 532 contagi sospetti e due morti. Alla base delle infezioni alcuni lotti di carne di maiale 'mechadà, prodotta da un'azienda specializzata.

Listeria, un altro morto in Spagna. L'Ue: «Focolaio limitato al paese iberico»
 


Confragri: controlli rigorosi in Italia. «L'allarme mondiale lanciato dalla Spagna per l'epidemia di listeriosi che ha colpito in particolare l'Andalusia è indispensabile per individuare i casi di contagio e monitorarne correttamente l'evoluzione. È giusto ricordare, tuttavia, che il fenomeno è ad oggi circoscritto alla Spagna e che è già stata individuata la causa nella contaminazione dal batterio di alcuni lotti di carne di maiale macinata messa in commercio da un'azienda di Siviglia». È quanto afferma Claudio Canali, presidente della Federazione Nazionale di Prodotto Suini di Confagricoltura, in merito alla vicenda che pone i riflettori sull'epidemia che desta timore tra i consumatori. La listeriosi è una malattia che si contrae per aver assunto alimenti infetti dal batterio Listeria monocytogenes e che si manifesta con i classici sintomi da intossicazione. «In Italia la carne è controllata dalle autorità competenti che garantiscono un altissimo livello di sicurezza alimentare e salubrità - afferma Giovanna Parmigiani, componente di Giunta confederale e imprenditrice nel comparto suinicolo - In merito alla vicenda, rassicuriamo pertanto i consumatori e li invitiamo a prediligere, laddove possibile, i prodotti di origine italiana (indicata in etichetta)».

Batterio raro uccide 12 persone nel sud Inghilterra. «Attacca pelle e gola, epidemia in corso»

Le ragioni dell'epidemia. A scatenare l'epidemia sembrerebbe un prodotto tipico, la carne mechada. El Pais ha appreso che il carrello del forno utilizzato presso la società con sede a Siviglia al centro dell'epidemia, Magrudis, è risultato positivo ai batteri Listeria monocytogenes e la scorsa settimana il quotidiano spagnolo ha rivelato che anche i test effettuati sugli aghi da lardo utilizzati da Magrudis per produrre la "carne mechada" (prodotto Mecha, ritirato) hanno dato risultati positivi per la presenza di batteri. È stato questo prodotto, ritenuto responsabile dell'epidemia, che il turista britannico ha consumato mentre si trovava in Spagna. Intanto, il focolaio di listeriosi registrato nel Paese inizia ad avere una battuta d'arresto, sempre secondo quanto riporta El Pais. Nell'ultima giornata è stato confermato soltanto un nuovo caso in Andalusia, la comunità più colpita, portando il numero a 193. «Stiamo entrando in una nuova fase di flessione in cui ci saranno meno casi - evidenzia il portavoce del gruppo di monitoraggio delle epidemie del Ministero della Salute andaluso, il dottor José Miguel Cisneros - anche se ci sarà un trascinamento tra settembre e ottobre»

Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 11:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma