COVID

Covid a Lecce, contagiato in ospedale durante un controllo al cuore: muore a 37 anni

Venerdì 16 Aprile 2021
Covid a Lecce, contagiato in ospedale durante un controllo: muore a 37 anni

Dolore e morte a Lecce. Giampiero, un ragazzo di appena 37 anni, è morto dopo aver contratto il Covid. Lavorava null’ambulatorio medico di Castrignano del Capo (era il responsabile dell’area tecnica di uno studio associato di medici). Le comunità della stessa Castrignano (cui Giuliano fa capo in qualità di frazione) e della vicina Patù, dove era molto conosciuto e ben voluto, si sono strette attorno al dolore della madre, del padre e della sorella. «Mi sento bene, solo un po' affaticato» aveva detto ai genitori per telefono. Ed era fiducioso di poter tornare a casa nel fine settimana non appena si fosse negativizzato. Poi il peggioramento e la morte.

Gianìmpiero aveva trascorso questi ultimi giorni in ospedale. Ricoverato per dei problemi di salute (legati al cuore scrive l'edizione di Bari di Repubblica), aveva contratto il virus in reparto e, dopo il trasferimento al Dea di Lecce, lo aveva vinto. Poco prima del rientro a casa la triste notizia, all’improvviso. Domani alle 16 sono previsti i funerali.

Covid, morto a 43 anni il “paninaro” di Lecce: pochi giorni prima il virus aveva stroncato anche i genitori

Covid a Molfetta, morta a 29 anni Anna Scardigno. Il sindaco: «Maledetto virus, che ingiustizia»

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA