Covid, 4 donne incinte morte in Mississippi: è lo Stato con meno vaccinati d'America

Covid, 4 donne incinte morte in Mississippi: è lo Stato con meno vaccinati d'America
3 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Settembre 2021, 13:34 - Ultimo aggiornamento: 14:04

Quattro donne incinte sono morte in Mississippi nel giro di una settimana: avevano contratto il Covid e non erano vaccinate.  

Il Mississippi è lo stato meno vaccinato d'America. Sta registrando un numero di morti giornaliere drammatico e solo il 38% delle persone sono completamente vaccinate (la media è del 52%). In Mississippi le persone arrivano in ospedale positive, prossime al ricovero, senza mascherina protestando contro medici e infermieri per il complotto ordito a livello globale. Poi, una volta ricoverati, peggiorati sintomi e repirazione, il pensiero corre a quell'iniezione che poteva evitare quel calvario.

«Non ha senso essere giudicanti in quella situazione. Non ha senso dire loro: "Avresti dovuto fare il vaccino o non saresti qui"», ha detto all'Ap la dottoressa Risa Moriarity, vice presidente esecutivo del dipartimento di emergenza dell'Università del Mississippi Medical Center. «Noi non lo facciamo. Cerchiamo di non predicare e dare lezioni. Alcuni di loro sono così malati che riescono a malapena a parlarci».

La notizia su queste quattro donne incinte è stata diffusa per far meglio comprendere i pericoli della propaganda anti-vaccino e anche per cercare di incoraggiare chi è indeciso se vaccinarsi o no.

L'ufficiale sanitario dello stato, il dottor Thomas Dobbs sta cercando il più possibile di informare e pubblicare numeri e notizie sulla pericolosità del virus.

Di queste donne incinte si sa che tre di loro sono state sottoposte a tagli cesarei d'emergenza per cercare di salvare i loro bambini. Si sa che i bambini sono nati gravemente prematuri. Il dottor Dobbs ha detto: «Questa è la realtà che stiamo osservando».

Nel frattempo, l'unico centro traumatologico di livello, a Jackson (UMMC),  è stato inondato di pazienti, al punto che è stato costretto ad accettare l'aiuto del gruppo di carità Samaritan's Purse, che ha allestito una tenda nel parcheggio dell'ospedale. 

Il centro UMMC ha annunciato a luglio che imporrà ai suoi 10.000 dipendenti e 3.000 studenti di essere vaccinati, o di indossare una mascherina nel campus.  L'ospedale sta trattando una media di 15 pazienti al giorno e però la sua capacità sarebbe di sette pazienti. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA