COVID

Covid, donna muore a 30 anni durante un volo: ma la compagnia aerea non sapeva che avesse il virus

Lunedì 26 Ottobre 2020
Covid, donna muore a 30 anni durante un volo: ma la compagnia aerea non sapeva avesse il virus

E' morta durante un volo ma il suo caso, all'inizio, è stato trattato come un “normale decesso”. Invece la donna in questione, 30 anni, di Dallas, aveva il Covid ed era affetta da «condizioni di salute ad alto rischio». La vittima era su un volo Spirit Airlines il 24 luglio scorso quando «all'improvviso ha perso conoscenza», ha detto alla Cnn Stephanie Kitts, una portavoce di Albuquerque International Sunport. L'aereo è stato poi dirottato su Albuquerque, ha specificato la Spirit Airlines in una e-mail. «Le autorità competenti hanno stabilito che l'individuo era deceduto all'arrivo», ha detto Kitts. La Dallas County Health and Human Services ha segnalato per la prima volta la sua morte domenica mattina: fino ad oggi la notizia era stata tenuta nascosta. I funzionari della contea di Dallas inizialmente hanno fornito una posizione errata dell'aereo al momento della morte della donna. Poiché non c'era alcuna menzione di Covid-19 al momento in cui il volo è stato cambiato, i funzionari dell'aeroporto lo hanno trattato come si farebbe con qualsiasi altra morte, ha detto Kitts.

 

Covid, gli scienziati inglesi: «Trasporti pubblici luoghi più sicuri al mondo: meno interazioni e boom di mascherine»

Spirit Airlines ha assicurato che i suoi equipaggi sono addestrati e attrezzati per affrontare i problemi medici dei passeggeri durante i voli, senza menzionare però il Covid-19. «I nostri assistenti di volo hanno una formazione approfondita per rispondere alle emergenze mediche e utilizzare diverse risorse, tra cui la comunicazione con i nostri professionisti medici di guardia designati a terra, l'uso di kit medici e dispositivi di protezione personale a bordo e la ricezione di assistenza da personale medico accreditato in viaggio sul volo», ha detto Erik Hofmeyer, un portavoce di Spirit Airlines. Spirit ha "protocolli di pulizia migliorati" a bordo dei suoi aerei ei suoi filtri dell'aria «catturano il 99,97% delle particelle e filtra l'aria per i contaminanti ogni 2-3 minuti», ha detto Hofmeyer.

Covid, sale l'età media dei contagiati: il virus dai ragazzi agli anziani

Gran Bretagna: «Quarantena per chi torna dalla Francia». Assalto dei britannici a treni e aerei

Virus, centomila italiani in vacanza in località a rischio: rischio bomba sanitaria

La morte della donna era tra i 554 nuovi casi confermati del virus segnalati domenica dalla contea di Dallas. Più di 8,2 milioni di casi sono stati segnalati a livello nazionale a partire da martedì pomeriggio, secondo i dati della Johns Hopkins University, e più di 220.000 sono morti. La Transportation Security Administration ha controllato più di 1 milione di passeggeri domenica, secondo l'agenzia, il massimo dal 16 marzo. Mentre alcuni studi, inclusi due pubblicati il ​​mese scorso, hanno suggerito che il coronavirus può diffondersi sugli aerei, uno studio del Dipartimento della Difesa pubblicato la scorsa settimana ha mostrato che i sistemi di ventilazione degli aerei filtrano l'aria in modo efficiente ed eliminano le particelle che potrebbero trasmettere virus.

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA