ROMA

Disturbi psichici, in Italia 800 mila persone si rivolgono a specialisti. "Progetto Itaca" offre assistenza gratuita

Mercoledì 20 Marzo 2019 di Paolo Travisi
Disturbi psichici, in Italia 800 mila persone si rivolgono a specialisti.

In Italia sono 800 mila le persone che ogni anno si rivolgono a psicologi e psichiatri per disturbi della mente, per un totale di 12 milioni di prestazioni sanitarie (fonte Rapporto sulla salute mentale del 2016). Eppure nel nostro paese persiste ancora un pregiudizio diffuso intorno alle patologie psichiche, che porta a sottovalutare sintomi di malessere che, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, insorgono prima dei 14 anni. Inoltre nel caso dei giovani di 15-29 anni, il suicidio è la seconda causa di morte, spesso conseguenza di problematiche psicologiche non affrontate in modo tempestivo.
 

 

S'inserisce in questo contesto l'attività di Progetto Itaca, un'associazione di volontariato, che accoglie nella sua struttura romana, persone con disagio psicologico, sia per il reinserimento nel mondo del lavoro, sia per spiegare alle famiglie che le malattie mentali possono essere curate ed affrontate. Infatti secondo Devora Kestel, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e di Uso di Sostanze presso l'OMS, patologie psichiche, con la depressione al primo posto, stanno aumentando in un contesto globale, non solo in Italia, e senza distinzioni di tipo socioeconomico. E' necessario conoscere il problema per affrontarlo.

Infatti tra gli obiettivi di Progetto Itaca c'è anche la sensibilizzazione dell'opinione pubblica, per scardinare l'idea che chi si rivolge a specialisti della mente, debba nascondersi e non parlare del suo problema. Per questo, Progetto Itaca ha organizzato all'interno della Caserma Salvo D'Acquisto di Roma, messa a disposizione dall'Arma dei Carabinieri, un evento di musica e gastronomia, per diffondere il messaggio di speranza che riprendersi la vita è possibile e raccogliere donazioni in favore dell’Associazione, che offre programmi gratuiti di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione. “Secondo la nuova concezione di Salute Mentale stabilita ormai più di 40 anni fa in Italia dalla Legge Basaglia, che decretò la chiusura dei manicomi - ha dichiarato Antonio Concina, Presidente di Progetto Itaca Roma – è necessario affiancare ai servizi sanitari dedicati, sistemi integrativi socio-riabilitativi che riducano la cronicizzazione del disturbo mentale, così come realizzato con i nostri programmi “patient-centricity” a basso costo e alta efficacia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma