Danilo D'Argenio muore a 22 anni per arresto cardiaco. Famiglia denuncia: «Chiarezza su eventuali legami con vaccino J&J»

Danilo muore a 22 anni: arresto cardiaco. Famiglia denuncia: «Chiarezza su eventuali ritardi o legami con vaccino J&J»
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Luglio 2021, 10:28

È morto a 22 anni Danilo D’Argenio, ragazzo di Grottolella, in provincia di Avellino. Stava festeggiando sabato scorso le nozze dei cugini a Capaccio Paestum, provincia di Salerno, quando all’improvviso si è accasciato al suolo. Arresto cardiaco fulminante. Non è servito a nulla l'arrivo dell’ambulanza dell’Associazione Santa Luisa, in servizio presso il Psaut di Piazza Santini, e dell’unità rianimativa della Croce Gialla di Agropoli. Il malore l'ha stroncato subito. 

Bergamo, ictus a 33 anni: Andrea muore in Sardegna mentre è in luna di miele

Danilo D'Argenio, la denuncia dei genitori

Il legale della famiglia del giovane avellinese ha depositato un esposto-denuncia in Procura. Due sono gli aspetti su cui i familiari vogliono fare chiarezza. Il primo è per verificare se ci siano state eventualmente responsabilità o ritardi nelle operazioni di primo soccorso nella struttura alberghiera che ospitava il matrimonio, dove il 22enne si è sentito male ed è morto. Il secondo, invece, mira a chiarire se ci siano eventuali connessioni del malore con la somministrazione del vaccino monodose Johnson&Johnson a cui si era sottoposto Danilo lo scorso 10 giugno.

Palermo, bambino di 12 anni muore schiacciato dalla porta del campo di calcio

Le reazioni degli amici

Danilo D'Argenio si era appena laureato all'Università di Ferrara. Una folla silenziosa e commossa ha salutato per l’ultima volta presso la chiesa di Valle il giovane avellinese di 22 anni morto per un infarto. «Ragazzo solare, dolce e profondamente legato alla sua famiglia – un commento che si legge su Facebook –, Danilo era anche un appassionato dello sport irpino. Trovare le parole in questo contesto è impossibile. Non resta che pregare per lui, per i genitori Elena e Elio e per tutti quelli che lo ameranno per sempre». Intanto gli amici lanciano una petizione per acquistare un defibrillatore da mettere a disposizione dei ragazzi nei luoghi della movida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA