Cibi bio e yoga il benessere è tra i fornelli

Giovedì 19 Settembre 2019 di Valeria Arnaldi
Un buon piatto, capace di conquistare occhi e palato, un poco di attività fisica per ritemprare il fisico – e non solo - qualche ora trascorsa all’aria aperta per allenare anche la mente, spezzando la routine. Poche semplici regole per una vita sana sono tra gli ingredienti dell’ottava edizione di Taste of Roma, la quattro giorni di gusto che vede protagonisti grandi chef capitolini, che si aprirà questa sera nei giardini pensili del tempio della musica, in viale de Coubertin, dove proseguirà fino a domenica. Novità di quest’anno, lo spazio dedicato ad attività fisica e incontri sul mangiare sano.
Nel programma, infatti, fa il suo debutto il Laboratorio del Benessere: sabato, dalle 10 alle 12, si potranno studiare teoria e pratica dell’arte di conciliare cibo, stile di vita e salute. Si comincia con un breve corso di vinyasa flow yoga e si prosegue con un incontro sulla dieta mediterranea e il benessere che “vien mangiando”.
Rispetto della stagionalità, territorialità e flessibilità delle scelte nell’alimentazione quotidiana sono i principi cardine della lezione e pure dell’alta cucina. La salute si fa gourmet o almeno è così, passando per la tavola, che i romani amano curarsi di fisico ed energie, a giudicare dal forte e crescente interesse per appuntamenti all’insegna di golosità e salute. A ribadire che una cucina buona fa anche bene sono gli chef protagonisti della manifestazione, quattordici, da Heinz Beck a Francesco Apreda, da Cristina Bowerman a Riccardo Di Giacinto, ognuno con quattro piatti, per un totale di 56 ricette. Tema dell’edizione, il colore in relazione al cibo e, perché no, per i suoi effetti benefici. Ecco allora l’arancione di OrangEgg, gamberi e guanciale, ricetta di Francesco Apreda tra creatività, equilibrio ed eleganza. Ed ecco il verde di polipo e sedano di Fabio Ciervo che da sempre punta a «creare una perfetta armonia tra un’esperienza gastronomica eccellente e uno stile di vita sano». E il rosso di Beck, con carpaccio di capesante su spuma di patate con brunoise di zucchine, liofilizzato di barbabietola e caviale Calvisius.
Poi, Angelo Troiani, Stefano Marzetti, Ciro Scamardella, Giulio Terrinoni, Yamamoto Eiji. E ancora, Davide Del Duca, Daniele Lippi, Domenico Stile, Andrea Viola. A questi si aggiungeranno Daniele Usai, Arcangelo Dandini, Oliver Glowig e Iside De Cesare per serate a tema. Tra le novità dell’anno, per chi ama stare – e cucinare – all’aria aperta, la BBQ Experience, per diventare Grill Master. Non mancano appuntamenti dedicati al vino. Intanto, questa sera si festeggia: per brindare alla nuova edizione sono attesi vari nomi noti, da Paolo Conticini a Alda D’Eusanio, fino a Massimiliano Orsini. Diceva Anthelme Brillat-Savarin: «Gli animali si nutrono, l’uomo mangia e solo l’uomo intelligente sa mangiare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma