​Bambino autistico piange a dirotto in volo: la hostess lo calma. La mamma dei bimbo: «Lei emette un’aura di amore»

Mercoledì 17 Aprile 2019 di Simone Corbetta
1
​Hostess calma il pianto di un bambino autistico

Un’assistente di volo dal cuore d’oro è riuscita a trovare il modo di calmare un bambino autistico di cinque anni con una rara malattia genetica dopo che ha avuto un attacco di panico in aereo. La mamma del piccolo, Sonja Redding, ha riferito che suo figlio Xayvior, quando ha degli choc, può anche diventare aggressivo. Suo figlio ha iniziato ad avere problemi su un volo diretto a Washington DC ed è stato in quel momento che l’assistente di volo della Delta, Amanda Amburgy, è corsa in suo aiuto. Si è precipitata verso di loro ed ha chiesto di poter prendere il bambino con se e lo ha distratto con le lucine blu che si illuminavano sopra le cappelliere: “Gli piacevano davvero tanto”.

Ragazzo autistico chiama la polizia: «Ho perso l'orsacchiotto», agente specializzato l'aiuta a ritrovarlo

La signora Redding ha raccontato dell’accaduto su un post di Facebook: “Sembrava che all’interno dell’aereo tutti ci guardassero strano e fossero infastiditi da mio figlio. Può essere molto frustrante quando le altre persone hanno difficoltà a capire che non è maleducato, ma un bambino con dei bisogni speciali e che alcune volte non sa controllare le sue reazioni. Le persone non sempre capiscono che la loro normalità non è la normalità di tutti gli altri”. Ha inoltre aggiunto che suo figlio è affetto da acidemia metilmalonica (MMA) una malattia genetica pericolosa che causa l’accumulo di acido metilmalonico nel sangue. Non esiste al momento alcuna cura per questa malattia. In quel momento Sonja non era a conoscenza del nome dell’hostess.

«Il bambino ha spesso delle crisi in pubblico e di solito la gente guarda con sdegno e fa commenti scortesi. E’ per questo che sono stata così commossa dal suo gesto». Il suo post è stato condiviso più di un migliaio di volte ed alla fine si è riusciti a risalire all’identità della gentile assistente. La signora Redding, tuttavia, ha una propria teoria di come Amburgy sia riuscita a calmare suo figlio: «Penso che emetta un’aura di amore e compassione e Xayvior ha molto gradito questo».
 

Ultimo aggiornamento: 16:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

FaceApp, i figli crescono e le mamme invecchiano

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma