Bimba nata prematura, lascia l'ospedale per la prima volta a dieci mesi: campane a festa

Giovedì 17 Ottobre 2019
Bimba nata prematura, lascia l'ospedale per la prima volta a dieci mesi: campane a festa

Dieci, lunghissimi, mesi dopo, Monica arriva a casa. È festa oggi a Castione della Presolana, piccolo paesino della provincia di Bergamo che da tempo ormai aspettava che arrivasse il lieto fine per questa storia. La bambina era nata prematura all'ospedale Papa Giovanni XXIII della città lombarda. Da quel giorno, non è mai uscita dal reparto di Patologia neonatale e Terapia intensiva: le sue condizioni precarie non glielo avevano permesso. 

LEGGI ANCHE Noemi adesso respira da sola: in ospedale scoppia l'applauso

LEGGI ANCHE Roma, mini-cuore artificiale: bimba salva
LEGGI ANCHE Bimba nasce con un proiettile in testa: l'incredibile intervento per salvarla

Grande la gioia degli abitanti di Castione. Così grande che il parrocco, don Stefano Pellegrini, ha raccontato a Bergamo News, ha deciso di far suonare le campane per tutto il giorno. In primis per la mamma Adelina Bergamini, 38 anni, casalinga, e per il papà Luca Ghitti, 41 anni. «La nostra Monica sarà finalmente nella sua cameretta», ha detto la Bergamini, «Questo sogno è diventato realtà grazie a tutto lo staff medico e infermieristico dal reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Un sentito e caloroso ringraziamento va alla dottoressa Giovanna Mangili, direttrice del reparto di patologia neonatale e terapia intensiva neonatale, e a tutti i medici cha hanno aiutato e salvato la nostra bambina».

 

Ultimo aggiornamento: 17:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma