AstraZeneca, sulla morte di Gianluca indagine per omicidio colposo. «Molti organi compromessi»

AstraZeneca, Gianluca morto dopo prima dose. Indagine per omicidio colposo, molti organi compromessi
3 Minuti di Lettura
Lunedì 14 Giugno 2021, 11:14 - Ultimo aggiornamento: 16:14

AstraZeneca, ora la Procura di Brescia indaga per omicidio colposo sulla morte del 54enne Gianluca Masserdotti, morto 12 giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino. Il fascicolo è stato trasmesso al dipartimento che si occupa di vicende legate al Covid. I magistrati attendono l'esito delle analisi effettuate quando Masserdotti era ancora in vita e la valutazione dei medici che è stata fatta durante le operazioni di prelievo degli organi per la donazione.

Variante Delta sfugge davvero ai vaccini? E quali sono efficaci? Ecco come ci si protegge

AstraZeneca, 54enne muore di trombosi dopo prima dose. La famiglia: «Era sano»

Mix di vaccini, è caos: no della Campania. Draghi: «Andiamo avanti, niente incertezze»

È stato accertato che a parte fegato e reni gli altri organi erano compromessi dai trombi. Già il giorno dopo il ricovero, avvenuto il 6 giugno dopo che il vaccino era stato fatto il 29 maggio, l'ospedale Poliambulanza aveva trasmesso all' Aifa una nota per segnalare il caso di avversa reazione al vaccino.

 

«Non vogliamo niente. Vogliamo soltanto delle risposte. Vogliamo capire perché siamo arrivati a questo punto, perché a un uomo di 54 anni è stato fatto Astrazeneca», aveva detto Sonia, la sorella di Gianluca.. A sentirsi male, racconta, ha iniziato una settimana dopo il vaccino, quando gli è stato diagnosticato il trombo. È stato operato e si era risvegliato, ma poi è di nuovo peggiorato e poi deceduto. «L'unica cosa che continuavano a chiederci i medici è se eravamo a conoscenza del fatto che lui avesse le piastrine molto basse. Ma noi lo ignoravamo perché per me era in salute». «Ci sono al momento degli accertamenti. Hanno fatto delle analisi ancora quando era in vita per verificare che non ci siano correlazioni con il vaccino quindi - aveva concluso - attendiamo queste risposte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA