No vax, da Damiano a Tuiach che fine hanno fatto i leader: dall'organizzatore delle marce No mask al telepredicatore

Giovedì 2 Dicembre 2021, 11:24 - Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre, 10:00

Lorenzo Damiano

In Italia ha fatto scalpore il caso Lorenzo Damiano, 56 anni, leader del movimento “Norimberga 2” con cui a ottobre ha corso come candidato sindaco a Conegliano, in Veneto. Attivista convinto contro la “dittatura sanitaria”, il Green pass, sostenitore delle cure domiciliari, piuttosto che delle vaccinazioni, si è trovato ad affrontare in prima persona il Covid e ora dice «la mia visione adesso è cambiata». Il motivo della conversione è presto detto: sono i lunghi giorni di ricovero nella terapia sub intensiva dell’ospedale di Vittorio Veneto, dove è rimasto intubato a lungo. Solo così il leader No vax si è convinto: «Ho passato tutto quello che dovevo passare, ringrazio tutte le persone che in questo tempo hanno pregato. In ogni caso, io il vaccino lo farò».

© RIPRODUZIONE RISERVATA