Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

I cambiamenti climatici influenzano la gravidanza: ecco gli effetti sul feto

Video
1 Minuto di Lettura
Martedì 10 Dicembre 2019, 19:09

I nove mesi che precedono il parto sono sicuramente un periodo bellissimo, intenso e delicato. E' un momento particolare e le cose a cui fare attenzione sono diverse dall'alimentazione alla salute con un occhio anche ai cambiamenti climatici. Il Nature Climate Change ha pubblicato uno studio secondo il quale i cambiamenti climatici sono responsabili dell'aumento dei parti pre-termine. Il calore aumenterebbe i livelli dell'ossitocina nel corpo, l'ormone che stimola l'inizio del travaglio e poi del parto. Questo aumento provocherebbe stress cardiovascolare o perdita di sonno nelle donne in dolce attesa,  portandole ad un travaglio precoce. L'analisi è stata condotta su 56 milioni di nascite avvenute negli Stati Uniti tra il 1969 e il 1988 e ha evidenziato che circa 25.000 bambini l'anno erano nati pre-termine a causa di un clima instabile con improvvise ondate di calore. Crediti foto@Kikapress

Leggi anche: >> DIETA DELLA FERTILITÀ, QUESTI ALIMENTI FAVORISCONO IL CONCEPIMENTO: ECCO QUALI CIBI MANGIARE DI PIÙ

© RIPRODUZIONE RISERVATA