Acne, con la mascherina arriva la "Maskne": ecco cosa è e come combatterla

Dai rossori alle bollicine, l'utilizzo prolungato dei dispositivi di protezione può irritare le pelli più sensibili. Ecco la guida per una pelle perfetta

Acne, con la mascherina arriva la "Maskne" ecco cosa è e come combatterla
3 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Febbraio 2022, 12:19 - Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio, 13:38

Si chiama Maskne ed è un nuovo problema che minaccia le pelli più sensibili dovuto all'utilizzo della mascherina. Il termine deriva dall'unione dei termini Mask + Acne, e indica lo sviluppo di irritazioni e acne dovute all'utilizzo prolungato dei dispositivi di protezione anti-Covid. Bisogna specificare che non è assolutamente un fenomeno grave e che si tratta di un effetto collaterale minimo rispetto ai benefici portati dall'utilizzo della mascherina per ridurre il contagio. Tuttavia è possibile combatterlo e limitarlo: vediamo come. 

 

Maskne, di cosa si tratta 

La mascherina è una protezione indispensabile ma è anche un'alleata dell'acne. Non fa respirare bene la pelle occlude i porti e crea un effetto serra ideale per la proliferazione dei batteri. In alcuni casi dopo un utilizzo prolungato del dispositivo è possibile riscontrare la comparsa di rossoreprurito e brufoletti bianchi nelle zone coperte, oltre che, nelle persone predisposte, l'esacerbarsi di eruzioni acneiche. Nelle pelli particolarmente sensibili invece, sono possibili irritazioni, rash cutanei e abrasioni di minima entità. La Maskne si localizza soprattutto su guance, mento, contorno labbra e naso.

Acne da mascherina: come combatterla

La Maske però non è inevitabile: ecco alcune semplici regole per combatterla. La prima raccomandazione degli esperti è indossare una mascherina pulita ogni giorno. Dopo varie ore infatti, il dispositivo è pieno di batteri e può contenere tracce di make up. Bisogna poi stare attenti a non tenere la mascherina in borsa o in tasca, dove entra in contatto cno altri oggetti infetti. Un consiglio è detergere spesso il viso, anche a metà giornata se possibile e portare con sè dell'acqua termale per lenire e rinfrescare la pelle del viso. Ultimo trucco per una pelle perfetta: indossare una mascherina di cotone bianco lavabile sotto quella Ffp2, per evitare che venga in contatto con la pelle.

La dieta anti-acne: che alimenti evitare per una pelle perfetta

L'alimentazione sana può aiutarti a combattere l'acne: no a latte e derivati, perchè allimentano l'infiammazione. Da evitare anche fritti, insaccatti e zuccheri che alzano il tasso glicemico e alternano il microbiota favorendo la produzione di sebo e la comparsa di acne. Sì invece a frutta e verdura di stagione, ssoprattutto quella di colore arancione come carota e zucca, ricca di vitamina A in grado di favorire il ricambio cellulare. E' importante assumere pesce, fonte di vitamina D fondamentale per le difese immunitarie cutanee. Consigliati anche l'olio extravergine di oliva, la frutta secca e gli ortaggi a foglia vedrde come spinaci per fare il pieno di vitamia E. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA