Tumore seno, italiani scoprono
“l'interruttore” delle metastasi
aiuterà a trovare nuove cure

Tumore seno, italiani scoprono “l'interruttore” delle metastasi aiuterà a trovare nuove cure
1 Minuto di Lettura
Martedì 2 Settembre 2014, 22:53 - Ultimo aggiornamento: 12 Settembre, 21:47

ROMA Identificato, dai ricercatori dell'Istituto nazionale tumori di Milano, un nuovo meccanismo responsabile delle metastasi nel tumore del seno. Lo studio è pubblicato sulla rivista scientifica Cancer Research e, pr gli esperti, aggiunge un tassello «di vitale importanza» per la comprensione dei meccanismi con il quale il cancro si diffonde nell'organismo e quindi potrà aiutare a migliorare la ricerca di una cura più efficace.

Alla base di tutto c'è una proteina chiamata osteopontina, che normalmente è presente al di fuori delle cellule ed è coinvolta nel regolare divrsi processi fisiologici, tra cui la stessa sopravvivenza cellulare. Il ruolo di questa molecola, nel tumore, però, è duplice: «l'osteopontina prodotta dalla cellula tumorale ne assicura la sopravvivenza in un ambiente ostile - spiegano i ricercatori - mentre quella trattenuta all'interno dei globuli bianchi contribuisce a proteggere le cellule tumorali che stanno formando la metastasi dall'attacco del sistema immunitario».

Lo studio, condotto prima in laboratorio su animali, è stato poi esteso all'analisi delle metastasi polmonari di pazienti con carcinoma al seno. In queste metastasi è stata confermata la presenza di cellule contenenti osteopontina. «Questa scoperta - concludono i ricercatori - sarà rilevante per sviluppare futuri farmaci in grado di contrastare le molteplici azioni dell'osteopontina nello sviluppo delle metastasi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA