Peter Pan Onlus e Cnr di Genova insieme per un workshop

Peter Pan Onlus e Cnr di Genova insieme per un workshop
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Luglio 2016, 21:35 - Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 22:01

Nel nostro paese il massiccio fenomeno della ‘migrazione sanitaria’ pediatrica in ambito oncologico costringe ogni anno centinaia di migliaia di bambini, ragazzi e rispettivi genitori, a lunghi periodi di lontananza dalla loro casa al fine di avere accesso a terapie d’eccellenza presso centri di cura altamente specializzati che possano offrire speranza di guarigione.

Numerose associazioni, per cercare di venire incontro all’esigenza di restituire un minimo di quotidianità familiare in queste difficili situazioni, offrono ospitalità nelle vicinanze dei centri di cura. E’ il caso della Onlus Peter Pan con sede a Roma, la cui mission, da 22 anni, è proprio quella di restituire ai piccoli ospiti i diritti negati dalla malattia, una quotidianità fatta di gioco, studio, sorrisi, allegria e un’atmosfera di serenità che, per i valori che trasmette, contribuisce al loro più rapido recupero psicofisico.

Circa un anno fa Peter Pan onlus, ha integrato il panorama delle collaudate attività rivolte ai bambini e agli adolescenti con una nuova proposta ricreativa e didattica. In collaborazione con l’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova (ITD-CNR), ha avviato l’iniziativa WendyTD, che ha visto il coinvolgimento attivo di alcune volontarie della Onlus (le Wendy) nell’uso di tecnologie didattiche (TD) in attività di playful learning da proporre ai giovani ospiti delle strutture che compongono il polo d’accoglienza ‘La grande casa di Peter Pan’ a Trastevere.

Il playful learning (diversa cosa rispetto all’edutainment), è un approccio educativo che, attraverso il gioco libero (non inserito cioè in uno schema dichiaratamente didattico), mira a stimolare nuovi apprendimenti. In questo senso l’attività ludo-educativa viene favorita e guidata in modo discreto, sempre e comunque nello spirito dello svago e del divertimento.

I risultati del primo anno di attività e le prospettive future saranno illustrati in un workshop che si terrà giovedì 14 luglio, dalle ore 17 alle ore 19, presso la cappella di S. Teresa del Bambin Gesù – Via S. Francesco di Sales (fronte n. civico 16) a Roma, dal titolo ‘Peter Pan, Wendy e Playful Learning con le Tecnologie Didattiche: ‘il progetto WendyTD’, promosso dall’associazione Peter Pan onlus e dall’Istituto per le Tecnologie Didattiche del CNR di Genova (ITD-CNR). Per partecipare al workshop: 06.684012 – info@peterpanonlus.it

Alcune ‘Wendy’ e ricercatori dell’ITD-CNR, con l’ausilio di filmati e testimonianze, illustreranno ai presenti come si sta sviluppando il playful learning all’interno delle Case di Peter Pan e come questo stia producendo una sorta di effetto domino nell’attrarre sempre più bambini verso il playful. Verranno illustrati i primi risultati ottenuti dal progetto sul piano sociale ed educativo, vedremo nel concreto come si sviluppano le attività negli spazi adibiti all’uso ludo-educativo delle tecnologie proposte. Sarà anche il momento di alcune prime conclusioni sull’esperienza in corso. Wendy e ricercatori CNR saranno a disposizione dei presenti per rispondere a domande di approfondimento riguardo quanto illustrato, anche con l‘auspicio di favorire la creazione di nuovi contatti e collaborazioni con insegnanti, educatori, aziende, che possano aiutare a sviluppare ulteriormente il progetto.

A conclusione dei lavori, Gianpaolo Montini e Guglielmo Trentin accenneranno ai “progetti per il futuro di WendyTD”: consolidare le prassi messe a punto nel primo anno di attività, studiare come progredire nella proposta del playful learning ai giovani ospiti. In questo senso verrà illustrato come si stia pensando al coinvolgimento dei ragazzi over 14 con proposte tecnologiche più avanzate e orientate al computational thinking (pensiero computazionale), attraverso l’uso di robot, stampanti 3D, ologrammi, editor di videogiochi, ecc.


Programma del workshop:

ore 17 inizio dei lavori. Benvenuto della presidente di Peter Pan onlus, Giovanna Leo.

Saluto delle autorità istituzionali presenti.

Gian Paolo Montini, direttore generale Peter Pan Onlus, presenterà l’associazione, con particolarmente riferimento al lavoro svolto dalle WendyTD nonché all’obiettivo dell’evento centrato sulla loro esperienza con le tecnologie didattiche.

Guglielmo Trentin, dell’Istituto Tecnologie Didattiche del CNR, illustrerà il significato di “playful learning” e i motivi che hanno condotto alla scelta di questo specifico approccio ludo-educativo per i giovani ospiti delle Case di Peter Pan.

Lucia Ferlino e Fabrizio Ravicchio, dell’ITD-CNR, presenteranno le funzionalità delle tecnologie utilizzate dalle WendyTD per favorire il playful learning e spiegheranno come avviene il monitoraggio delle attività dei bambini e dei ragazzi durante l’uso delle tecnologie proposte.

Le WendyTD illustreranno e commenteranno, con il supporto di video e immagini come, nella pratica, operano con le tecnologie per favorire il playful learning e come queste stiano producendo una sorta di effetto a catena nell’attrarre sempre più bambini verso le loro proposte. WendyTD e ricercatori, infine, svilupperanno alcune riflessioni sulla base dell’esperienza condotta nel corso del primo anno di attività.

A chiusura del workshop (ore 19), Gian Paolo Montini e Guglielmo Trentin accenneranno ai “progetti per il futuro” dell’iniziativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA