Non sempre i soldi fanno la felicità

Non sempre i soldi fanno la felicità
di Caterina Carpanè
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 10 Marzo 2021, 14:46 - Ultimo aggiornamento: 15:01

I soldi? Non sempre fanno la felicità. Secondo uno studio del 2010 condotto da due ricercatori di Princeton, e pubblicato dalla rivista Inc.com, chi supera i 75 mila dollari di reddito non per forza godrà di felicità garantita né tanto meno sarà automaticamente esente da tristezza e stress. Il motivo? Secondo i ricercatori, «75 mila dollari (circa 62mila euro ndr) potrebbero essere la soglia oltre la quale non migliora la capacità degli individui di realizzare ciò è importante per il proprio benessere, come trascorrere del tempo con le persone che amano, evitare dolore e malattia, e godersi il tempo libero».

E allora? Meglio vivere piuttosto che comprare, perché gli oggetti concreti possono regalare solo fugaci istanti di velocità. La rivista americana Inc.com, lo scorso gennaio, ha provato a stilare una serie di consigli per aumentare il proprio stato di benessere, avendo un un po’ di denaro a disposizione.

Caffè contro depressione e suicidio: per la scuola di medicina di Harvard non fa solo bene all'umore

Comprare tempo: avere più tempo libero a disposizione permette alle persone di trascorrere dei momenti di qualità con i propri cari, dedicarsi allo sport, portare avanti una passione, insomma essere attivi.  Per non sentirsi sopraffatti dal lavoro, meglio allora ordinare la cena, assumere un’assistente virtuale, trovare qualcuno che, ogni tanto, si occupa delle faccende per noi.

Comprare esperienze: Inc. cita un interessante studio del 2005 della Review of General Psychology secondo il quale a una crescita del reddito non cresceva la felicità generate dall’acquisto di oggetti concreti. Al contrario, a rendere felici gli intervistati erano soprattutto le esperienze. E infatti, non si è tutti più contenti dopo una vacanza, magari ricordando quei momenti vissuti carichi di serenità e spensieratezza?

Comprare tempo e esperienze con i propri amici: la chiave per essere felici è cercare di coltivare le relazioni con le persone più care. Non necessariamente la famiglia, anzi. Secondo una ricerca inglese del 2010, lo stato delle amicizie è un ottimo strumento per prevedere salute e felicità, più dei rapporti con i propri parenti. Il benessere si raggiunge attraverso attività comuni, esperienze convidivise, con la gioia dell’attesa per un incontro futuro. Insomma, non sempre attraverso un regalo. Perché fare è meglio di avere, e per essere davvero felici, è molto meglio spendere i propri soldi per un'esperienza. Soprattutto con qualcuno a cui teniamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA