Varianti Covid, in arrivo test rapido: «In 2 ore rivela se si è colpiti dal virus mutato»

Varianti Covid, l'epidemiologo Ciccozzi: «In arrivo test rapido, in 2 ore dice se è variante»
2 Minuti di Lettura
Domenica 21 Febbraio 2021, 14:21

È in arrivo il test rapido che rivela le varianti Covid. Sarà disponibile dalla metà di marzo, e potrà essere utilizzato nei laboratori per verificare, sulle persone già positive al coronavirus, se sono state contagiate da una delle tre varianti più in circolazione: quella inglese, la brasiliana e la sudafricana.

Varianti del virus, allerta in Italia. Ecco quali sono e perché mutano così velocemente

Lo ha rivelato Massimo Ciccozzi, l'epidemiologo molecolare dell'Università Campus Biomedico di Roma, uno degli istituti che abilitati per questo nuovo test anti coronavirus. «Si tratta di un test molecolare sul genoma, già testato - spiega Ciccozzi - in questo modo sarà possibile individuare velocemente (2 ore circa) se una persona è colpita da una variante. Sulla base del risultato ottenuto poi il campione deve essere sequenziato per capire di quale variante si tratta. In questo modo si potrà avere la prevalenza delle varianti che circolano».

Varianti Covid, allerta a Roma: la Asl richiama i vaccinati (dopo il caso dei medici positivi)

Quanto all'andamento della curva epidemiologica, Ciccozzi ha spiegato che i casi di varianti Covid in Italia è riconducibile quasi sempre a persone che hanno viaggiato.

Anche l'Italia in rete europea test clinici contro varianti

© RIPRODUZIONE RISERVATA