CORONAVIRUS

Coronavirus, lo studio: «Penetra nel sistema nervoso e può causare Alzheimer e Parkinson»

Martedì 14 Aprile 2020
2

Il coronavirus potrebbe penetrare nel sistema nervoso aggravare malattie preesistenti come Alzheimer, epilessia, Parkinson. Secondo l'ipotesi di un gruppo di neuropsichiatri e fisiologi guidati dal professor Luca Steardo, dell'università Giustino Fortunato di Benevento e dell'università Sapienza di Roma, il Covid-19 potrebbe penetrare nel sistema nervoso centrale (S.N.C.) creando una severa neuroinfiammazione in grado di causare o aggravare il decorso di malattie, come Alzheimer, epilessia, Parkinson disturbi come psicosi, disturbi da stress post-traumatico, autismo e depressioni maggiori.

Coronavirus, l'infettivologo Bassetti: «Ipotesi prevalenza in Italia tra il 12 e il 20%, significa almeno 5-8 milioni di positivi»

Secondo lo studio gli aspetti neurologici e psichiatrici dell'attacco virale dovrebbero essere presi in considerazione nella progettazione delle strategie terapeutiche riabilitative rivolte a chi si è ammalato di Covid-19. L'ipotesi è descritta in un editoriale pubblicato dalla rivista Acta Physiologica. 

Coronavirus, si allenta il lockdown. Le attività che ripartono oggi

© RIPRODUZIONE RISERVATA