Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Capperi anti-Covid perché contegono quercetina: alle Eolie si esulta

Capperi anti-Covid perché contegono quercetina: alle Eolie si esulta
2 Minuti di Lettura
Sabato 5 Settembre 2020, 15:43

Capperi, ripolle rosse e radiccio. Ecco le nuove vie “farmacologiche” contro il Covid che la natura ci offre. Dopo la pubblicazione sull' "International Journal of Biological Macromolecules" della scoperta che la quercetina, contenuta appunto in vegetali come capperi, cipolla rossa e radicchio, è in grado di destabilizzare una delle proteine fondamentali per la replicazione del virus Covid19, nelle isole Eolie si esulta. Per le grandi coltivazioni di capperi che dalle varie aziende sparse soprattutto tra Lipari e Salina vengono esportati in tutto il mondo. L'Unione Europea ha, tra l'altro, appena riconosciuto  la Denominazione di origine protetta per il verde bocciolo eoliano. Noto per le sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antiallergiche.

Il lavoro sulla quercetina è firmato dall'Istituto di nanotecnologie  del Cnr di Cosenza e da un gruppo di ricercatori delle università di Saragoza e Madrid: è stato dimostrato che il composto di origine vegetale funziona da inibitore su una delle proteine chiave per la replicazione del virus.
«Questa molecola è alla pari dei migliori antivirali a disposizione contro il Covid», commenta Bruno Rizzuti del Cnr Nanotec di Cosenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA