Appendicite, nel 70% dei casi non va operata: può bastare una cura antibiotica

Appendicite, nel 70% dei casi non va operata: può bastare una cura antibiotica
3 Minuti di Lettura
Martedì 14 Dicembre 2021, 19:16

Circa il 70% delle appendiciti acute non complicate può essere curato con una semplice terapia antibiotica, senza il ricorso alla chirurgia. E' la conclusione a cui arriva una revisione della letteratura scientifica pubblicata sul Journal Of American Medical Association (JAMA). «L'appendicite acuta è la più comune emergenza di chirurgia addominale nel mondo, colpendo circa 1 persona su 1.000», spiega il coordinatore dello studio Theodore Pappas, della Duke University School of Medicine di Durham, in Usa. «Fino a poco tempo, l'unica opzione di trattamento era la chirurgia, quindi avere un approccio non chirurgico per una parte di questi casi ha un impatto significativo sia per i pazienti che per il sistema sanitario».

Santa Maria, intervento chirurgico all'avanguardia collegamento web con sessanta sale operatorie e settantamila medici in tutto il mondo

Lo studio ha passato in rassegna 71 ricerche precedenti concludendo che, mentre nei casi di appendicite complicata - cioè quando si è verificata la rottura dell'appendice -, l'opzione chirurgica non si discute, in quelle non complicate è possibile percorrere vie alternative. Se dopo gli esami diagnostici come ecografia e Tac non si riscontrano particolari rischi, per esempio la dilatazione dell'appendice, è possibile curare l' appendicite con un ciclo antibiotico di circa dieci giorni. Tuttavia i ricercatori fanno notare che non sempre gli antibiotici rappresentano una cura definitiva: circa il 40% dei pazienti in cui il trattamento con i farmaci funziona, incorreranno in un nuovo episodio di appendicite, che, se non trattato adeguatamente, potrebbe degenerare. «E' importante prendere in considerazione ogni caso e le sue peculiarità considerando anche le preferenze dei pazienti», ha aggiunto Pappas. «Se qualcuno si presenta con un' appendicite e il giorno dopo deve partecipare al matrimonio del fratello, gli antibiotici potrebbero essere una buona opzione. Se ha l'appendicite e sta pianificando di andare nelle zone rurali dell'Alaska l'anno seguente, è il caso di prendere in considerazione un'appendicectomia, dato che il problema potrebbe ripresentarsi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA