Vaccini, emendamento Lega-M5s elimina obbligo per iscrizione a scuola

Sabato 30 Marzo 2019
9
Vaccini, emendamento Lega-M5s elimina obbligo per iscrizione a scuola e asili
Un emendamento M5S-Lega al disegno di legge 770, 'Disposizioni in materia di prevenzione vaccinalè, in discussione al Senato cancella l'obbligo della certificazione vaccinali per l'iscrizione e l'ingresso nelle scuole. «Per i servizi educativi per l'infanzia, le scuole dell'infanzia e per tutti i gradi di istruzione, ivi incluse le scuole private non paritarie, nonché per i centri di formazione professionale regionale, la presentazione della documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni non costituisce requisito di accesso al servizio, alla scuola, al centro ovvero agli esami».

La richiesta di una norma per
«far restare a scuola i bambini da 0 a 6 anni non vaccinati» era stata formulata nei giorni scorsi dal ministro dell'Interno Matteo SalviniCosì il testo dell'emendamento, che introduce un nuovo articolo 7-bis, presentato a prima firma della vicepresidente della Commissione Sanità del Senato, Maria Cristina Cantù (Lega), del presidente della Commissione Pierpaolo Sileri (M5S) e della senatrice della Lega Sonia Fregolent. L'emendamento prosegue indicando che «la mancata presentazione della documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni non determina la decadenza dall'iscrizione né impedisce la partecipazione agli esami».

Contestualmente, l'emendamento prevede anche l'abrogazione del comma 3 dell'articolo 3 e il comma 5 dell'articolo 3-bis della legge Lorenzin che impedivano l'accesso a scuola in caso di mancata presentazione della documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni.


  Ultimo aggiornamento: 19:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La nuova frontiera del golf: imbucare tirando con i piedi

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma