Covid, Iss: in calo l'Rt (a 0,93) e terapie intensive ma cresce incidenza dei casi: tre regioni a rischio alto

Covid, Iss: in calo l'Rt (a 0,93) e terapie intensive ma cresce incidenza dei casi: tre regioni a rischio alto
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Aprile 2022, 09:24 - Ultimo aggiornamento: 30 Aprile, 09:15

In calo il valore dell'indice di trasmissibilità Rt questa settimana, passando da 0,96 a 0,93 mentre l'incidenza dei casi Covid per 100mila abitanti sale lievemente a 699 da 675. E' quanto emerge dal monitoraggio settimanale dell'Iss-ministero della Salute. Nel periodo 6-19 aprile 2022, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato dunque pari a 0,93 (range 0,90-1,04), sostanzialmente stabile rispetto alla settimana precedente. L'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è al di sotto della soglia epidemica e sostanzialmente stabile rispetto alla settimana precedente (Rt=0,93). 

Scende anche il tasso di occupazione in terapia intensiva che passa dal 4,2% della scorsa settimana al 3,8% di oggi. Scende anche il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale: si fissa al 15,6%  rispetto al 15,8%  di sette giorni fa.

Covid Italia, bollettino: 69.204 nuovi casi e 131 morti. Tasso di positività al 15,7%

La percentuale dei casi di Covid rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è stabile (13% rispetto al 12% della scorsa settimana). Anche la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi rimane stabile (40% contro il 41%), come anche la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (fermo al 47%). 

Sempre dal rapporto settimanale emerge che tre regioni sono classificate a rischio alto a causa di molteplici allerte di resilienza.Undici Regioni/Province autonome sono classificate a rischio moderato; le restanti sono classificate a rischio basso secondo il dm del 30 aprile 2020. Diciannove Regioni/Province autonome riportano almeno una singola allerta di resilienza. Quattro riportano molteplici allerte di resilienza 

© RIPRODUZIONE RISERVATA