AstraZeneca, Ema: «Contro le varianti accorciare tempi seconda dose». E sul mix vaccini: «Decidono gli Stati»

AstraZeneca, Ema: «Contro le varianti accorciare tempi seconda dose». E sul mix vaccini: «Decidono gli Stati»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 17 Giugno 2021, 17:13 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 10:09

Marco Cavaleri, responsabile Vaccini e Prodotti terapeutici per Covid dell'Agenzia europea del farmaco Ema, oggi durante il periodico briefing con la stampa ha puntualizzato sulla decisione di utilizzare i vaccini: «È degli Stati Ue la decisione su come vogliono usare i vaccini nel contesto della loro campagna vaccinale. Entrambi i vaccini a vettore adenovirale».

I vaccini

AstraZeneca e Johnson & Johnson sono approvati e «hanno un rapporto rischio beneficio positivo da 18 anni in su ed è una decisione degli Stati scegliere se lo vogliono usare solo in alcune popolazioni». Poi Cavaleri ha parlato della possibilità di optare per il mix con un vaccino a mRna per il richiamo «o no, sulla base dei vaccini che hanno disponibili, del contesto pandemico e della circolazione virale, e di ogni altro aspetto». Il responsabile di Vaccini e Prodotti ha infine concluso: «Siamo ancora in pandemia ed è importante usare tutte le opzioni disponibili».

© RIPRODUZIONE RISERVATA