Tenersi in forma con il pickleball: racchetta leggera, pallina e musica

Getty Images
di Maria Serena Patriarca
4 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Settembre 2021, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 15:41

Simile al tennis e al padel, “cugino” del badminton e del ping pong, facile da giocare, perché si può fare perfino nel cortile di casa, ecco il pickleball. Vive un boom negli Stati Uniti dove oggi conta circa 4 milioni e mezzo di praticanti, ma sta diventando il nuovo trend per ogni età anche in Europa. Dove si stima siano 13 mila i pickleball lovers, e in Italia, dove ci sono già oltre 3mila campi dedicati a questa disciplina. Per avere un’idea della crescita di questa sorta di “minitennis” basta considerare lo studio della Sport and Fitness Industry Association che ha rilevato come, fra il 2016 e il 2020, il numero di praticanti di pickleball negli Usa è aumentato in maniera esponenziale. Attualmente negli Usa, calcolando anche chi pratica solo occasionalmente, si stima siano 68 milioni le persone che si cimentano nel pickleball: per la maggior parte della cosiddetta Generazione Z, cioè nati tra il 1997 e il 2015.

LA STORIA

Il pickleball, in realtà, è stato ideato per caso, come gioco per coinvolgere tutta la famiglia. È stato inventato nel 1965 da Joel Pritchard, Bill Bell e Barney McCallum: tre amici che, nel corso di una vacanza sull’isola di Bainbridge, decisero di organizzare una partita di badminton per intrattenersi con i propri bambini, ma non avendo a disposizione il volano si ingegnarono diversamente: presero la prima pallina (in plastica) che trovarono in casa che, però, era troppo pesante per essere lanciata con normali racchette da badminton. I tre si misero all’opera per realizzare nuove racchette in compensato. Dopo qualche anno McCallum avviò la Pickle Ball Inc., che è leader nella produzione dell’occorrente per questa disciplina: un trend in continua ascesa. «Il pickleball si può giocare ad ogni età, è davvero uno sport adatto a tutti» spiega Marcello Molinari, maestro nazionale di tennis e istruttore di pickleball a Roma, con la mission di diffondere questa disciplina in Italia. Proprio lui, che ha introdotto il pickleball nella Capitale un paio di anni fa, precisa che questa attività «è divertente, aiuta a mantenersi in forma con ritmi non faticosi e presenta meno rischi (tipo epicondilite e distorsioni), rispetto al tennis. L’effetto antistress e detox si sente fin dalle prime lezioni».

ATTREZZATURA

La pallina (di plastica, forata e cava) e la racchetta (con piatto solido, di forma rettangolare, e manico corto e spesso) sono più leggere di quelle di tennis e padel, e come abbigliamento e scarpe sono adatti gli stessi del tennis. Le moderne racchette per pickleball sono realizzate in fibra di vetro o fibra di carbonio, materiali super resistenti ma allo stesso tempo leggerissimi (una racchetta in fibra di carbonio pesa solo 200 grammi). «Si tratta di uno sport sociale, inclusivo - prosegue Molinari - in cui, in spazi ridotti, si può giocare anche in 4 e si possono mischiare i livelli di abilità dei giocatori. È ottimo per mantenere lucida la mente, anche in età avanzata, ed è divertente praticarlo in abbinamento a musica rock o pop, perché sviluppa endorfine e libera il buonumore». Un toccasana per tenere in allenamento l’apparato muscoloscheletrico e per attivare il sistema cardiocircolatorio, il pickleball non necessita di pareti ma solo di una superficie dura e prevede un “warm up” (riscaldamento) che fa parte del gioco stesso e agevola la mobilità articolare, lavorando sui muscoli delle gambe.

VIP E NON SOLO

Negli Stati Uniti la pickleball mania è capitanata dal campione del mondo Ben Johns, 22 anni, ed è amata da icone internazionali come Kim Kardashian e Bill Gates, così come da molti volti noti italiani, da Francesco Totti a Claudia Gerini e Fiorello. Per chi vuole curiosare online, su YouTube spopolano i pickleball tutorial. Il primo torneo ufficiale di pickleball si è svolto nel 1975 negli Usa. Anche nel nostro Paese si organizzano campionati ed esiste l’Associazione Italiana Pickleball (AIP) le cui attività sono pubblicate sul sito www.pickleballitaly.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA