Frutta e verdura fresche e aumenta la felicità

Frutta e verdura fresche e aumenta la felicità
di Antonio Caperna
2 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Ottobre 2021, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 10:15

Mangiare frutta e verdura insieme all’esercizio fisico possono aumentare i livelli di felicità.

Lo rivela una ricerca condotta dall’Università del Kent e dall’Università di Reading in Gran Bretagna e pubblicata dal Journal of Happiness Studies. Lo studio ha messo in collegamento il consumo di frutta e verdura e l’attività sportiva: hanno dimostrato che sono correlati. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) raccomanda un consumo giornaliero di 400 grammi di frutta e verdura, corrispondente a circa cinque porzioni (five a day). Con la regola aurea del 5 si intendono 2 porzioni di verdura e 3 di frutta, come minimo, ogni giorno. Da qui l’importanza di portare in tavola prodotti il più possibile di buona qualità. Come chiedono i consumatori. Ce lo dimostra un’indagine di AstraRicerche per Orogel. Questa evidenzia che meno della metà degli acquirenti (il 49%) è pienamente soddisfatta della frutta che acquista nei punti vendita. Tra gli aspetti più apprezzati dell’offerta della distribuzione, l’ampio assortimento, gli arrivi giornalieri, la possibilità di scegliere, la convenienza, senza tralasciare la sicurezza di un prodotto garantito e controllato. Insomma, una frutta buona, conclude la ricerca, ma che si vorrebbe ancora più buona: di stagione, italiana, saporita e che abbia un prezzo ragionevole. Si va alla ricerca, per la salute e il gusto, della frutta come una volta. E il mondo della produzione si rinnova. Orogel Fresco, cooperativa del sistema Orogel, ha lanciato nuova linea premium, “Le Meraviglie”. «Il percorso dal campo alla tavola – spiega Vincenzo Finelli, direttore di Orogel Fresco – è organizzato in modo da essere il più breve possibile, così la frutta che i nostri agricoltori selezionano sulla pianta per diventare “Le Meraviglie” conserva tutto il profumo e il gusto autentico, come appena raccolta. Punto di forza della linea è proprio la possibilità di confezionare la maggior parte dei prodotti direttamente in campo, salvaguardando così la qualità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA