Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dieta d'estate, la frutta fa sempre bene? La guida pratica: vero o falso

Dieta d'estate, la frutta fa sempre bene? La guida pratica: vero o falso
di Valentina Arcovio
4 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Giugno 2022, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 09:01

Dieta e frutta d'estate: vero o falso? 

Può essere consumata anche in regime di dieta

Vero. La frutta è parte integrante di qualsiasi dieta sana. Ovviamente bisogna fare attenzione alle quantità consumate: la frutta ha anche un alto contenuto di zuccheri e il suo consumo in eccesso può essere controproducente in una dieta dimagrante. L'ideale è di consumarne due porzioni al giorno.

La frutta non fa ingrassare mai

Falso. Non esiste infatti un alimento, e quindi neanche un tipo di frutta, che non faccia ingrassare se consumato in eccesso. Inoltre, la frutta contiene zucchero e il concetto di consumarne a volontà potrebbe non essere una buona idea. Sia per il proprio peso che per la salute in generale.

Acqua e vitamine sono gli ingredienti principali

Vero. Ma non sono gli unici ingredienti. Oltre all'acqua e alle vitamine, nella frutta ci sono anche sali minerali e fibre. Sono tutte sostanze preziose per il corretto funzionamento dell'organismo e per questo andrebbero consumate in quantità giuste ogni giorno.

I succhi, le centrifughe o gli estratti sono ottimi sostituto

Falso. I succhi di frutta andrebbero evitati in quanto ricchi di zuccheri aggiunti. Anche le centrifughe o gli estratti di sola frutta non sono la stessa cosa di una porzione di frutta se non vengono consumati appena fatti. Dopo poco tempo si rischia di perdere i composti benefici della frutta.

Consumarla al posto di un pasto fa diminuire il peso

Falso. In realtà è una scelta alimentare assolutamente sbagliata. Consumare solo frutta non può sostituire un intero pasto in quanto non contiene tutti i nutrienti di cui l'organismo necessita. Inoltre, c'è il rischio che l'iniziale senso di sazietà passi poco dopo tempo.

I prodotti di stagione sono i migliori

Vero. Per almeno 2 motivi. Il primo è perché ogni frutto contiene sostanze di cui l'organismo ha bisogno in base alle stagioni. Il secondo motivo riguarda la provenienza: se la frutta non è di stagione può arrivare da lontano e quindi nel viaggio potrebbe aver perso le sue sostanze benefiche.

Dopo una fetta di anguria si può fare subito il bagno

Vero. E non perchè l'anguria o un altro tipo di frutta è più leggero di altri alimenti. Il vero rischio di subire una congestione dipende dalla temperatura dell'acqua in cui ci immergiamo. Se si mangia troppo, anche frutta, lo shock termico può essere più forte e quindi può essere pericoloso.

Le persone con diabete devono evitare quella troppo zuccherata

Vero. Ci sono alcuni tipi di frutta, in particolare la banana, che per il loro elevato contenuto di fibre possono rallentare l'assorbimento degli zuccheri. Mentre infatti questo non rappresenta un problema per una persona sana, per un diabetico invece può esserlo.

Consumarla dopo i pasti fa ingrassare

Falso. La frutta non determina un aumento di peso a condizione che il suo consumo avvenga nella giusta quantità. Nelle diete dimagranti però viene consigliato di assumerne una porzione in tarda mattinata e una nel pomeriggio per evitare che si facciano ulteriori spuntini.

L’ananas brucia i grassi

Falso. L’ananas contiene una sostanza, chiamata bromelina, in grado di rompere le molecole proteiche degli alimenti rendendole più digeribili. Ma questo non ha nulla a che vedere con i grassi. Dunque, l’ananas può solo aiutare la digestione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA