Vaccini, seconda dose di Moderna efficace contro la variante sudafricana e brasiliana

Vaccini, nuova seconda dose di Moderna efficace contro la variante sudafricana e brasiliana. I test
2 Minuti di Lettura

Cambia il vaccino anti covid Moderna. Una nuova seconda dose è stata messa a punto dalla casa farmaceutica statunitense per avere una risposta più efficace contro le varianti, come quella sudafriacana e brasiliana. E i risultati sono soddisfacenti: perché il richiamo ha aumentato le risposte anticorpali neutralizzanti contro il virus originale, ma anche contro le varianti individuate in Sud Africa e Brasile. «Siamo incoraggiati da questi nuovi dati – ha spiegato Stéphane Bancel, Ceo di Moderna –, che rafforzano la nostra fiducia nel fatto che la nostra strategia di richiamo possa essere protettiva contro queste nuove varianti individuate».

 

Lo studio - L'azienda statunitense ha testato sia una dose normale di richiamo del suo vaccino Covid sia una versione ottimizzata del vaccino in persone che avevano precedentemente assunto la doppia dose completa. Quaranta adulti sono stati chiamati per lo studio. E, due settimane dopo l'iniezione, Moderna afferma che sia il richiamo standard sia la seconda dose «rafforzata» hanno aumentato nel sangue gli anticorpi che possono neutralizzare le due varianti. Anche se, di più, nelle persone a cui è stata iniettata la seconda nuova dose.

Pfizer e Moderna, seconda dose dopo 42 giorni. E Biden sblocca i brevetti

AstraZeneca agli under 30, la Sapienza avvia la sperimentazione sul modello dei “Trial” statunitensi

Giovedì 6 Maggio 2021, 11:53 - Ultimo aggiornamento: 14:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA