Jogging, studio Usa:
non danneggia le ginocchia

Domenica 29 Settembre 2013
Jogging, studio Usa: non danneggia le ginocchia

ROMA Una delle convinzioni più radicate, soprattutto tra chi non ama la corsa, è che praticarla possa rovinare la salute delle ginocchia e portare con il tempo all'artrite.
Ora, un recente studio pubblicato dal Lawrence Berkeley National Laboratory condotto su 75 mila podisti ha stabilito «che non c'è nessuna prova che la corsa aumenti il rischio di osteoartrite, anche per i maartoneti, rispetto a chi è meno attivo o non pratica questo sport». «Anzi - puntualizzano i ricercatori - fare jogging riduce il pericolo osteoartritico e quello di dover finire sotto i ferri per una protesi al ginocchio. Secondo gli cienziati è falso il mito che correre lunghe distanze possa contribuire allo sviluppo dell'artrite. Paradossalmente, proprio per le qualità intrinseche di questo sport eviterebbero invece alcuni crack».

Il risultato delle analisi biomeccaniche ha fatto emergere che nelal corsa non c'è maggior impatto sulle articolazioni rispetto alla passeggiata, perché il piede colpisce il terreno con meno frequenza. I passi di chi fa jogging, infatti, sono più lunghi rispetto a chi cammina.

Ultimo aggiornamento: 22:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA