INFLUENZA

Influenza, epidemia al picco: 500mila casi in più rispetto l'ultima settimana

Mercoledì 22 Gennaio 2020
Influenza, l'epidemia si avvia al picco: 500mila casi in più rispetto l'ultima settimana

L'influenza di quest'anno si sta avvicinando al suo picco massimo. In Italia, il bollettino della rete Influnet dell'Istituto Superiore di sanità (Iss), ha infatti censito nella terza settimana del 2020 488mila casi che hanno portato il totale dei pazienti malati, dall'inizio della sorveglianza, a 2.768.000. Nei bambini sotto i cinque anni l'incidenza è quasi raddoppiata rispetto alla settimana precedente, le regioni del centro Italia sono le più colpite.

Influenza, brusco aumento dei contagi a gennaio si va verso il picco dei 3 milioni di casi

Gli italiani fanno poco per prevenire. Mentre il numero dei casi di influenza è in crescita e si attende il picco a fine gennaio, gli italiani fanno poco per prevenire. In particolare, secondo uno studio dell'Osservatorio nutrizionale Grana Padano su un campione di 5.500 persone, mangiano meno frutta e verdura di quanto ne servirebbe per un'adeguata alimentazione protettiva contro i virus influenzali. In particolare, i giovani (14-18 anni) mangiano meno verdura rispetto agli adulti (18-70): mediamente consumano, tra verdura cotta e cruda, 217 grammi, mentre gli adulti ne assumono 328 grammi. Tuttavia - sottolineano gli esperti - entrambe le quantità non sono sufficienti rispetto a quanto raccomandano le linee guida della Sinu (Società Italiana di Nutrizione Umana). 


I giovani, infatti, mangiano circa il 60% della verdura quotidiana consigliata e gli adulti l'80%. E non è solo il consumo di verdura ad essere insufficiente. La ricerca rileva che la quantità di frutta consumata è assolutamente scarsa. «Seguire una dieta specifica è ancor più importante se i sintomi influenzali coinvolgono il tratto gastroenterico - sottolinea Michela Barichella, specialista in Scienza dell'Alimentazione e responsabile dell'unità di Nutrizione Clinica ASST G.PINI-CTO di Milano . I sintomi dell' influenza causano disidratazione e malnutrizione. L'alimentazione è fondamentale, poiché migliora le difese immunitarie soprattutto grazie alle vitamine e agli antiossidanti contenuti in frutta e verdura e ai fermenti lattici vivi che si trovano in latte fermentato e yogurt».

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Dalla candeggina ai contagi: ecco le bufale su cani e gatti

di Marco Pasqua