Troppo gioco d'azzardo fa scomparire la voglia di fare sesso

Venerdì 29 Novembre 2013
ROMA Una nuova causa di disturbo sessuale si sta facendi strada tra giovani e meno giovani, uomini e donne: si tratta della febbre per il gioco di azzardo. «Nel maschio si osserva spesso eiaculazione precoce e diminuzione del desiderio, nella donna mancanza del desiderio sessule. Nel corso dell'ultimo anno abbiamo osservato 26 soggetti dediti al giuoco di azzardo che lamentavano disturbi sessuali: 18 maschi e 8 donne». A parlare è Aldo Franco De Rose, urologo e andrologo della Clinica urologica di genova e presidente dell'Assai (Associazione andrologi italiani) riunita a convegno a Camogli.

L'età media dei maschi era 58 anni, mentre quella delle donne di 55. Tutti erano dediti al gioco da più di un anno e soffrivano di disturbi sessuali da oltre sei mesi. In aprticolare, 14 uomini soffrivano di eiaculazione precoce, 6 anche di deficit erettile e 4 di mancanza di desiderio, mentre tutte le donne lamentavano mancanza di desiderio e quindi diminuzione dei rapporti sessuali, ridotti a 1 ogni 40giorni rispetto ai 2-3 a settimana prima dell'insorgenza del disturbo. Gli esami ormonali di amschi e femmine erano nei limiti della norma, e i maschi presentavano normali erezioni notturne.


Nel giocatore d'azzardo la libido sembra fisasrsi nella ricerca di una nuova forma di gratificazione «dando vita a un looop infinito e sterile - spiega lo psicologo romano Vincenzo Chiriacò - infatti quello che caratterizza e attrae il soggetto, non è solo il desiderio di realizzare una vincita, ma tutto il rituale che si struttura intorno: dal pensiero unidirezionale verso il gioco al momento in cui si schiaccia quel magico bottone dispensatore di forti sensazioni e di emozioni, delle quali spesso non si riesce più a fare a meno». Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 22:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Addio Peluche, gli appelli per aiutarlo finiti nel vuoto

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma