CORONAVIRUS

Coronavirus, manca il farmaco per l'artrite utilizzato contro il Covid-19: protestano i pazienti reumatici

Mercoledì 25 Marzo 2020
Un farmaco utilizzato per la cura dell' artrite reumatoide e anche del Les, lupus eritematoso sistemico, e che ora sembra offrire speranze in via sperimentale anche per il nuovo coronavirus, manca in farmacia. Le carenze del plaquenil, idrossiclorochina 200, sono denunciate all'Anmar, Associazione nazionale malati reumatici, da Sud a Nord, da Catanzaro a Monza.


A evidenziarlo è la presidente di Anmar, Silvia Tonolo. «I pazienti, malati cronici, hanno diritto a una continuità terapeutica - spiega Tonolo - mi sono rivolta a tutti: all'ufficio carenze farmaci dell'Aifa, Agenzia italiana del farmaco, al viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri. L'azienda produttrice, Sanofi, mi ha assicurato che eventuali richieste legate a uso off label per l'emergenza Covid non andranno ad impattare assolutamente sulla continuità terapeutica dei pazienti affetti da artrite reumatoide o lupus.

«Risulta solo qualche problema di funzionamento del numero verde. Ma il dato di fatto è che il farmaco manca. E alcuni farmacisti mi spiegavano che mancheranno progressivamente anche altri farmaci per altre patologie croniche» spiega ancora Tonolo. Anmar, che spiega di comprendere a pieno e anzi di considerare importante mettere in atto qualsiasi strategia terapeutica possibile per il contrasto del coronavirus, chiede però chiarezza: «Appurato il motivo per cui questa carenza avviene -conclude Tonolo - soprattutto chi è in remissione da malattia può regolarsi di conseguenza, sentito il medico».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi