Donne, innamorarsi è come una cascata di reazioni immunitarie

Giovedì 31 Gennaio 2019
Innamorarsi perdutamente è per le donne come una cascata - enorme ma misurabile - di reazioni immunitarie. Il corpo femminile risponde infatti ai battiti accelerati del cuore con un'impennata di tali risposte, espresse sia dall'aumento dell'interferone del tipo I che dei neutrofili.
Proprio come quando l'organismo combatte un virus, un'infezione o una influenza. L'amore come un virus? In realtà è molto di più, teorizzano gli studiosi americani, che hanno analizzato un campione di 47 giovani donne: queste potenti trasformazioni, spiegano, starebbero ad indicare un'istintiva preparazione dell'organismo alle gravidanze. Ragione per cui si va verso un rafforzamento del sistema immunitario. Pubblicata sulla rivista Psychoneuroendocrinology, la ricerca è stata realizzata da scienziati delle università Tulane a New Orleans e della California a Los Angeles.

Le 47 donne sono state seguite per due anni, confrontando le fluttuazioni immunitarie nei periodi in cui si innamoravano e in quelli in cui non erano innamorate. Per calcolare la risposta somatica all'amore - quello che gli stessi ricercatori hanno definito uno dei più importanti eventi dell'esperienza umana - lo studio ha rivelato il suo impatto sulle funzioni genomiche. Gli analisti hanno esaminato e condotto un 'profiling' di 115 campioni di cellule immunitarie circolanti delle volontarie. I risultati sono stati chiari: se quando le giovani si innamoravano le cellule marker della reazione immunitaria aumentavano, nei periodi di solitudine o di fine dei batticuori le risposte immunitarie tornavano nella norma. Condotta da Damian Murray della Tulane University, l'indagine dovrebbe ora ampliarsi anche a un gruppo di uomini. Ma gli esperti non si aspettano le stesse potenti reazioni. L'organismo maschile non si deve infatti preparare ad eventuali gravidanze.
Ultimo aggiornamento: 16:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma