DiMartedì, Viola: «Nessun incubo chiusure, aumenti contagi erano attesi. Avanti con terza dose per alcune categorie»

Viola a DiMartedì: «Nessun incubo chiusure, aumenti contagi erano attesi. Avanti con terza dose per alcune categorie»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 3 Novembre 2021, 13:58 - Ultimo aggiornamento: 19:02

L'immunologa Antonella Viola è intervenuta nel dibattito sulla pandemia in onda a DiMartedì su La7. Per la professoressa Viola «non ci devono essere incubi di chiusure e lockdown» causate dalla pandemia Covid.

La nuova ondata della pandemia

«Non deve esserci nessun incubo in Italia di chiusure e lockdown dovute alla pandemia», così l'immunologa Antonella Viola ha rassicurato gli italiani. «L'incremento di nuovi positivi in questa fase era una cosa attesa. Nei recoveri e nelle terapie intensive ci sono numeri sotto controllo», ha proseguito l'esperta.

«Virologi in tv solo se autorizzati», i professionisti insorgono: «È censura». Bassetti: «No al bavaglio»

La terza dose di vaccino

«Bisogna fare la terza dose perché si è deciso di essere prudenti. Si possono infettare di nuovo tutte quelle categorie che sono più a rischio», ha continuato Viola. «La terza dose quindi è sicura e consigliabile per quelle categorie per le quale è stata indicata dal ministero della salute», conclude.

Contagi boom in Gran Bretagna, Viola: «Allarme giovani». L'immunologo: «Ora terza dose»

© RIPRODUZIONE RISERVATA