Vaccino, i dubbi di Galli: «Terza dose a tutti mi lascia perplesso, bisogna valutare l'efficacia»

Vaccino, i dubbi di Galli: «Terza dose a tutti mi lascia perplesso, bisogna capire se abbia efficacia»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 1 Settembre 2021, 15:12 - Ultimo aggiornamento: 17:33

Massimo Galli solleva dubbi sulla terza dose. L'infettivologo, docente di Malattie infettive all'università Statale e primario al Sacco di Milano, si è così espresso a "L'aria che tira" su La7: «In un Paese avanzato lo stile di sanità pubblica che interviene in maniera indiscriminata con una terza dose a tutti mi lascia perplesso. C'è da capire cosa è successo nelle persone che hanno avuto una vaccinazione completa, ma che versano in determinate condizioni che potrebbero implicare una minore capacità di risposta: in questi casi c'è da domandarsi se una terza dose abbia un'efficacia».

Vaccino, oltre 70% di italiani immunizzati. Ricciardi: «Terza dose in autunno ad anziani e fragili»

Galli: «Vaccino impostato su un virus che circolava nel 2020»

Galli, inoltre, ha spiegato che secondo lui l'attuale versione del vaccino anti-Covid andrebbe aggiornata: «Stiamo parlando di un grandissimo vaccino, che ci proteggerà da un'ulteriore pesante ondata. Ma resta un vaccino impostato su un virus che circolava a Wuhan nel 2020. Adesso bisognerebbe costringere le case farmaceutiche a lavorare su una vaccinazione che vada bene per una variante che in questo momento ha preso quasi l'esclusiva».

© RIPRODUZIONE RISERVATA