Vaccino Covid, Pfizer: «Da vendita dosi entrate per 15 miliardi di dollari»

Vaccino Covid, Pfizer: «Da vendita dosi entrate per 15 miliardi di dollari»
3 Minuti di Lettura
Martedì 2 Febbraio 2021, 13:42 - Ultimo aggiornamento: 14:48

Il gruppo farmaceutico americano Pfizer stima che le vendite del vaccino anti-Covid, sviluppato in partnership con l'azienda tedesca BioNTech, porteranno entrate per 15 miliardi di dollari nel 2021. Il vaccino sarebbe quindi uno dei più grandi «successi» nella storia dell'industria farmaceutica.

Vaccino, il calendario regione per regione: ecco la tabella per età

Pfizer, che ha pubblicato oggi i suoi risultati trimestrali, prevede di generare un margine netto su questo prodotto del 25-30%. 

I conti

I ricavi trimestrali sono aumentati del 12% rispetto al trimestre dell'anno precedente. L'azienda ha risollevato il suo anno fiscale 2021 e ha stimato guadagni per azione tra 3,10 e 3,20 dollari, rispetto alla stima precedente di 3,00-3,10 dollari, dovuto soprattutto alla previsione di reddito del vaccino Covid-19. L'azienda ora si aspetta che le entrate siano tra 59.4 miliardi di dollari e 61.4 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2021. L'azienda si aspetta circa 15 miliardi di dollari di vendite dal vaccino Covid-19 nell'anno fiscale 2021. La casa farmaceutica newyorkese, la prima azienda a ricevere l'autorizzazione all'uso negli Stati Uniti per il vaccino Covid-19, ha riferito che il suo reddito netto per il quarto trimestre è stato di 594 milioni di dollari o 0,10 dollari per azione rispetto a una perdita di 337 milioni di dollari o 0,06 dollari per azione nell'anno precedente. 

 

Il reddito rettificato per il quarto trimestre è stato di 2,37 miliardi di dollari o 0,42 dollari per azione rispetto ai 2,06 miliardi di dollari o 0,36 dollari per azione dell'anno precedente. I ricavi per il quarto trimestre sono stati di 11,68 miliardi di dollari, con un aumento di 1,2 miliardi di dollari, ovvero il 12 per cento dal trimestre dell'anno precedente, riflettendo la crescita operativa di 1,1 miliardi di dollari, ovvero l'11 per cento, così come un impatto favorevole del cambio estero di 100 milioni di dollari, ovvero l'1 per cento. Escludendo le vendite di BNT162b2, i ricavi sono cresciuti operativamente del 9 per cento. BNT162b2, il vaccino Covid-19 di Pfizer-BioNTech, ha ottenuto l'autorizzazione all'uso di emergenza negli Stati Uniti nel dicembre 2020, che ha contribuito con 154 milioni di dollari di vendite nel quarto trimestre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA