Vaccino, i giovani guidano corsa a dosi: indietro gli over 50. Regioni: male la Sicilia, sorpresa Molise

Vaccino, i giovani guidano corsa a dosi: indietro gli over 50. Regioni: male la Sicilia, sorpresa Molise
di Diodato Pirone
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Agosto 2021, 13:18 - Ultimo aggiornamento: 25 Agosto, 10:20

Quali sono gli italiani più indietro con le vaccinazioni? La risposta è  duplice. Sul piano geografico le aree con meno persone vaccinate solo la Sicilia (che ha 5 milioni di abitanti) e la provincia di Bolzano (550 mila). Per età, invece, a ieri i principali decili con i non vaccinati più numerosi sono i seguenti: 2,3 milioni di quarantenni, 2,2 milioni di trentenni e 2,2 milioni di giovanissimi fra i 12 e i 19 anni. Dai 50 anni in su - l'età più delicata per le ospedalizzazioni e i decessi - risultano ancora senza somministrazione circa 3,5 milioni di italiani ma va subito detto che dagli 80 anni in su i non vaccinati sono solo 200.000. Pochissimi e probabilmente in gran parte usciti dall'infezione e quindi autoimmunizzati.

Vaccino, ormai a un passo dall’immunità di gregge: 7 milioni da convincere

Vaccino, i giovani guidano la corsa alle dosi

Ma andiamo con ordine. Come detto, le due aree geo grafiche no vax o comunque tiepide nei confronti dei vaccini sono la Sicilia e la provincia di Bolzano. Per capire l'entità del problema bastano poche cifre: in Italia per ogni 100 persone sono state effettuate mediamente 127 somministrazioni, la Sicilia è a quota 114 e Bolzano addirittura a 112. Le Regioni con più vaccinazioni sono la Lombardia (134), la Puglia (133) il Lazio (132). Sorprendentemente è però il Molise a conquistare la prima posizione con 134,7 somministrazioni ogni 100 abitanti.

 

Le fasce d'età

Per le fasce d'età invece, va detto chiaramente che sono i giovani a guidare la corsa alle vaccinazioni. All'appello ne mancano ancora molti ma in vista della riapertura della scuola nel solo mese di agosto sono stati vaccinati ben 700.000 giovanissimi fra i 12 e i 19 anni. Anche i 20enni stanno mantenendo alto il ritmo delle somministrazioni. Ieri si sono recati presso gli hub vaccinali ben 45.127 ragazzi under 19 e 45.421 ventenni ma solo 22.684 persone fra i 50 e i 59 anni. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA