Vaccini Pfizer ai ragazzi da 12 a 15 anni, Ema dà l'ok. Rezza: «Così giù l'epidemia»

Vaccini Pfizer ai ragazzi da 12 a 15 anni, Ema dà l'ok. Rezza: «Così giù l'epidemia»
3 Minuti di Lettura

Via libera ai vaccini Pfizer per i ragazzi da 12 a 15 anni. L'Ema, Agenzia europea del farmaco, ha dato l'ok alla somministrazione del vaccino di Pfizer-BioNTech per la fascia d'età tra i 12 e i 15 anni. Inoltre l'Ema ha chiarito che le due dosi saranno somministrate a 21 giorni di distanza l'una dall'altra.

 

Covid Italia, bollettino oggi 28 maggio 2021: 3.738 contagi e 126 morti, tasso di positività a 1,5%

Zona bianca da lunedì in Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna: Speranza firma l'ordinanza

 

Speranza: Da Ema novità importanti pensando alle scuole

«Una buona notizia» quella dell' Ema, l'Agenzia Europea per i Medicinali, sull'autorizzazione all'utilizzo del vaccino Pfizer dai 12 anni di età. «Ora sarà possibile estendere la campagna di vaccinazione anche ai più giovani. È una novità importante, pensando anche alla riapertura delle scuole a settembre. Se continuiamo ad avere cautela, con il quadro epidemiologico che mostra segnali incoraggianti, possiamo guardare al futuro con più fiducia». Così il ministro della Salute, Roberto Speranza su Facebook.

Una buona notizia. L'EMA, l'Agenzia Europea per i Medicinali ha appena autorizzato l'utilizzo del vaccino Pfizer dai 12...

Pubblicato da Roberto Speranza su Venerdì 28 maggio 2021

Sileri: Ok Ema è importante, aiuta a frenare virus

 

«Una notizia importante che ci consentirà di proteggere i più giovani e limitare ulteriormente la diffusione del Covid 19». Così il sottosegretario alla Salute Pier Paolo Sileri commenta su Twitter l'atteso via libera dell'Agenzia europea del Farmaco Ema al vaccino Pfizer-BioNTech anti-Covid per la fascia di età 12-15 anni.

Rezza: «Con vaccini ai ragzzi giù l'epidemia»

Si è detto ottimista il direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza. Durante la conferenza stampa al ministero della Salute sui dati Rezza ha dichiarato: «In questo momento siamo relativamente ottimisti: abbiamo di fronte la stagione estiva. Sebbene con virus nuovi non si possano fare previsioni» ha poi aggiunto una nota in merito a misure di contenimento del virus «è anche vero che in genere durante la stagione estiva c'è una sorta di distanziamento sociale naturale, stando di piu all'aperto, e quindi possiamo aspettarci una situazione buona. Inoltre con la vaccinazione ai giovani potremo dare una botta ulteriore a questa epidemia ».

Rezza: "Cala incidenza, soprattutto per over 80. Cresce leggermente Rt, mantenere prudenza"

 

«Effetto vaccini si fa sentire»

Rezza ha sottolineato poi come l'effetto dei vaccini si stia facendo sentire e sarà fondamentale per una ripresa estiva ed un autunno tranquillo: «Stiamo vaccinando per proteggere. In questo modo si abbatte soprattutto il carico di malattia grave, come è testimoniato dalla decongestione del tasso di occupazione in area medica e in terapia intensiva, si sta cominciando a vedere un effetto iniziale sulla diminuzione della trasmissione».  

Vaccini, seconda dose anche in vacanza: c’è l’ok del governo

 

Venerdì 28 Maggio 2021, 17:11 - Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 10:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA