Richiamo vaccino in vacanza, ecco le Regioni pronti alle dosi: come fare

Richiamo vaccino in vacanza, ecco le Regioni pronti alle dosi: come fare
2 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Giugno 2021, 16:02

Anche in vacanza, è una notizia che riguarda soprattutto i giovani che cominciano in questi giorni il ciclo vaccinale, sarà possibile ottenere la seconda dose del vaccino. Il commissario straordinario Francesco Figliuolo ha dato il via libera giovedì scorso. Ma «solo in via eccezionale». Una puntualizzazione che i presidenti di Regione hanno tradotto così: vaccinazione in vacanza solo per i turisti che fanno ferie lunghe, più di due settimane. Periodi più brevi sotto l’ombrellone o in montagna o in visita nelle città d’arte, infatti, secondo Figliuolo consentono ai cittadini che vogliono vaccinarsi di programmare l’inoculazione della seconda dose nella propria Regione.

CHI PUO' FARLO - Di fatto si potrà vaccinare per la seconda dose solo chi soggiorna per un lungo periodo fuori dalla propria Regione di residenza o domicilio. E per farlo dovrà prenotarsi sul sito della Regione dove si trova in vacanza, scegliendo la dose del vaccino già inoculato. Spetterà poi alle Regioni valutare le richieste ed eventualmente comunicare al richiedente via mail o sms la data e il luogo della somministrazione. Ciò riguarderà non solo i vacanzieri, ma anche i lavoratori stagionali che si spostano durante l’estate per ragioni di lavoro fuori dalla propria Regione.

LE REGIONI - I primi a dire sì al vaccino in vacanza sono stati i governatori di Puglia, Piemonte, Lombardia. Ma nei prossimi giorni altre Regioni dovrebbero aderire a questa iniziativa. Dunque con ogni probabilità la seconda dose, per i “vacanzieri lunghi”, dovrebbe essere possibile in tutta Italia a partire da luglio. E questo anche perché i presidenti regionali sono i primi a spingere per autorizzare le inoculazioni a favore dei turisti, in modo da prolungare quanto più possibile i soggiorni sul proprio territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA