Zone rosse scuro, Umbria e Trento con Bolzano nella mappa Ue. Val d'Aosta arancione

Zone rosse scuro, Umbria e Trento con Bolzano nella mappa Ue. Val d'Aosta arancione
2 Minuti di Lettura

Zone rosso scuro. Trento e Umbria si aggiungono a Bolzano come aree ad alta incidenza dei contagi Covid, mentre esce il Friuli Venezia-Giulia nell'ultima mappa aggiornata oggi dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc). Nel resto d'Europa, il rosso scuro continua a colorare quasi tutta la Penisola iberica (Spagna e Portogallo), il sud della Francia, le regioni slovene al confine con l'Italia, la Repubblica ceca e le aree limitrofe della Slovacchia, Lettonia ed Estonia, la Svezia meridionale. Val d'Aosta, Danimarca e Grecia sono arancioni.

Allarme ‘rosso scuro’ in Europa, stretta sui viaggi

Come funziona la mappa

Le aree sono contrassegnate nei seguenti colori: verde se il tasso di notifica di 14 giorni è inferiore a 25 casi su 100 000 e il tasso di positività del test inferiore al 4%; arancione se il tasso di notifica di 14 giorni è inferiore a 50 casi per 100.000 ma il tasso di positività del test è del 4% o superiore o, se il tasso di notifica di 14 giorni è compreso tra 25 e 150 casi per 100.000 e il tasso di positività del test è inferiore al 4%

Rosso, se il tasso di notifica del caso COVID-19 cumulativo di 14 giorni è compreso tra 50 e 150 e il tasso di positività del test per l'infezione da COVID-19 è del 4% o superiore, o se il tasso di notifica del caso di COVID-19 cumulativo di 14 giorni è maggiore di 150 ma minore di 500;
rosso scuro, se il tasso di notifica del caso COVID-19 cumulativo di 14 giorni è pari o superiore a 500;
grigio se le informazioni sono insufficienti o se il tasso di test è inferiore a 300 casi su 100000.

Giovedì 11 Febbraio 2021, 15:36 - Ultimo aggiornamento: 16:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA