Terapie intensive occupate da malati Covid in calo, sono ai valori di metà febbraio scorso

Terapie intensive occupate da malati Covid in calo, sono ai valori di metà febbraio scorso
2 Minuti di Lettura

Finalmente qualche buona notizia. Continua a calare, a livello nazionale, il numero delle terapie intensive occupate da pazienti Covid, attestandosi al 24%, ben 6 punti sotto la soglia critica del 30% . Tornano quindi al valore di metà febbraio, ovvero prima dell'effetto della terza ondata pandemica.

Covid, bollettino 9 maggio: 8.292 contagi e 139 morti, il numero più basso di vittime dal 25 ottobre

Solo 3 regioni, inoltre, superano tale soglia oltre la quale diventa difficile la presa in carico di malati non Covid: Lombardia, Toscana e Puglia. Lo mostrano i dati dell'Agenzia Nazionale per i Servizi sanitari regionali (Agenas), relativi alla giornata del 9 maggio. Due settimane fa le terapie intensive Covid erano al 30% e 7 le regioni oltre questo valore.

 

Lunedì 10 Maggio 2021, 10:51 - Ultimo aggiornamento: 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA