COVID

Covid, allarme terapie intensive: «Oltre la soglia in 17 Regioni». E la Svizzera ammette: finiti i posti letto

Mercoledì 18 Novembre 2020
3
Covid, allarme terapie intensive: «Oltre la soglia in 17 Regioni». E la Svizzera ammette: finiti i posti letto

Allarme terapie intensive. È occupato infatti da pazienti Covid il 42% dei posti in terapia intensiva, ovvero il 12% oltre la soglia critica del 30%. Un dato quasi stabile rispetto al giorno precedente ma che ormai riguarda ben 17 regioni su 21: una settimana fa erano solo 10. I posti nei reparti di medicina occupati da pazienti Covid sono il 51% a livello nazionale, rispetto a una soglia del 40%: anche questo un dato stabile ma che ora riguarda 15 regioni, a fronte delle 12 di 7 giorni prima. A mostrare una criticità diffusa da nord a sud è il monitoraggio Agenas, aggiornato con i dati del 17 novembre.

Covid, l'infettivologo Galli: «Le terapie intensive si svuotano, ma più per i tanti morti che per i guariti»

Il virus rallenta, ecco numeri e motivi la fascia 18-39 anni è la più colpita

Svizzera

La Svizzera intanto ha annunciato che gli 876 posti letto di terapia intensiva certificati e riconosciuti dalla Società svizzera di medicina intensiva sono «praticamente tutti occupati» a causa dell'emergenza coronavirus. Lo si legge in un comunicato della Società, pubblicato sul suo sito web.

 

Il bollettino

Sono 6.114 le nuove infezioni da coronavirus confermate in Svizzera e nel Liechtenstein nelle ultime 24 ore (280. 648 in totale). Si contano anche 85 decessi supplementari e 261 persone in più ricoverate in ospedale. Lo indica il bollettino odierno dell'Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), precisando che dall'inizio della pandemia il totale dei decessi è salito a 3.385 e quello dei ricoveri a 11.008. I tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore sono stati 30.229 (circa diecimila in più rispetto a ieri) con un tasso di positività del 20,23%. L'Ufsp ieri aveva annunciato 4.560 casi, mentre nel week end - considerando i dati da venerdì a lunedì mattina - le nuove infezioni si attestavano a 12.839. L'incidenza della malattia ha raggiunto i 3.246,44 casi ogni 100.000 abitanti oggi e 926,3 casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi quattordici giorni. Per quel che riguarda il Ticino, nelle ultime 24 ore, sono 293 le persone risultate positive al virus, per un totale di 13.119 dall'inizio della pandemia. Si deplorano anche quattro decessi supplementari, che portano il bilancio delle vittime a 452. Nei Grigioni, la pagina web dedicata all'evoluzione del coronavirus indica 85 nuove infezioni da ieri (3.997 totali). Il bilancio delle vittime è salito a quota 76 (+1).

 

 

 

 

 
Video

 

Ultimo aggiornamento: 19 Novembre, 00:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA