Vaccini, nel Lazio prima dose al 10% dell'intera popolazione over 80: 40mila sieri in tutto

Vaccini, nel Lazio prima dose al 10% dell'intera popolazione over 80: 40mila sieri in tutto
2 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Febbraio 2021, 13:39 - Ultimo aggiornamento: 14:09

«Oggi raggiungeremo la quota dei 40 mila over 80 vaccinati nel Lazio con la prima dose. Si tratta del 10% dell'intera popolazione over 80». Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio in merito all'andamento delle somministrazioni dei vaccini.

 

Intanto, la campagna vaccinale con Astrazeneca partita oggi riguarderà per ora i sanitari liberi professionisti under 55 e, una volta arrivata una congrua quantità di dosi, anche le altre categorie partendo dagli insegnanti. La copertura dei sanitari verrà completata tra qualche giorno poi, nel caso la quantità di dosi sia giudicata sufficiente, il siero sarà distribuito ai medici di base e partirà l'immunizzazione degli under 55.

Faq vaccino: prenotazioni, richiamo, effetti collaterali (lievi), protezione: tutto quello che c'è da sapere

Covid, strappo dell'Ungheria: «Pronto un passaporto per i vaccinati»

Fino ad ora ad avere aderito sono 1400 medici di famiglia, su una platea di 4000: ogni fiala di Astrazeneca sono 10 dosi e dunque la Regione Lazio attende di avere a disposizione almeno 100mila-150mila fiale per procedere alla distribuzione e partire con la Fase 2 del piano vaccinale. Per ora la somministrazione di Astrazeneca avviene nel maxi hub di Fiumicino inaugurato oggi e nei 20 centri provinciale dopo, con la Fase 2, secondo il fabbisogno potranno essere aperti altri hub, come la Nuvola e l'Auditorium.

Covid, la doppia mascherina «ferma il contagio del 96%». Ricerca Usa: così aumenta il filtraggio

Covid a Padova, sindrome scatenata dal virus: undicenne grave in ospedale

© RIPRODUZIONE RISERVATA