Fungo nero spaventa l'India, oltre 40.000 casi. L'85% dei contagiati aveva avuto il Covid

Fungo nero spaventa l'India, oltre 40.000 casi. L'85% dei contagiati aveva avuto il Covid
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Giugno 2021, 15:10 - Ultimo aggiornamento: 21:47

L' India conta a oggi 40.845 casi di fungo nero: lo si è appreso oggi durante l'incontro online del Gruppo dei Ministri indiani, presieduto da Delhi, dal ministro alla Sanità indiana Harsh Vardhan. Sul totale degli ammalati, le morti sono state 3.129. Stando ai dati del Ministro, l'85.5% degli indiani toccati dal fungo, (34.940), avevano avuto il Covid-19, il 64,11% presentava comorbidità come il diabete, mentre il 52,69% era stato trattato con steroidi.

Fungo nero da Covid, l'orribile complicazione della malattia scoperta in India: cos'è e cosa lo provoca

Le autorità sanitarie in India sono sempre più in allarme per questo aumento significativo nel continente di casi di «fungo nero», un'infezione rara chiamata mucormicosi, che ha un tasso di mortalità del 50%.  Nelle ultime tre settimane sono state oltre 40mila le persone contagiate da questa infezione e, con gli ospedali sotto pressione a causa del Covid, si teme che i malati di fungo nero non ricevano le cure adeguate. Secondo i dati forniti dai diversi Stati sono già 2.100 le vittime della mucormicosi anche se il ministero della Sanità non ha fornito cifre ufficiali. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA