Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Farmaci in vacanza, quali portare? Dagli antidolorifici ai disinfettanti: ecco la lista che non può mancare

Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale: "Bisogna evitare di portare antibiotici perché altrimenti si rischierebbe di farne un uso scorretto"

Farmaci in vacanza, quali portare? Dagli antidolorifici ai disinfettanti: ecco la lista che non può mancare
di Valentina Arcovio
3 Minuti di Lettura
Martedì 9 Agosto 2022, 10:42 - Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 12:45

«Pochi, ma giusti». Per Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale, bisognerebbe fare un'attenta selezione dei farmaci da mettere in valigia prima di andare in vacanza.

Estate di nuove malattie: West Nile, vaiolo, usutu. E boom delle patologie legate alle punture di zanzara


Dottore, quale farmaco non dovrebbe proprio mancare?
«In valigia andrebbero portati certamente tutti i farmaci che assumiamo quotidianamente per la gestione delle patologie croniche. Noi andiamo in vacanza, ma purtroppo le malattie no. Quindi un diabetico dovrebbe portare l'insulina. Un cardiopatico dovrebbe portarsi i farmaci necessari per la gestione della sua malattia e così via».


Cosa dovrebbe portare una persona che, almeno alla partenza, è sana?
«Farmaci per l'automedicazione. Quindi solo farmaci acquistabili senza l'impegnativa del medico. Tra questi possiamo portare un antidolorifico e un antipiretico, che spesso coincidono. È bene anche portare un antidiarroico per gestire eventuali episodi spiacevoli. Invece, bisogna evitare di portare antibiotici perché altrimenti si rischierebbe di farne un uso scorretto. Ricordiamo ancora una volta che l'antibiotico va assunto solo sotto prescrizione del medico».


Quali farmaci non devono mancare se si va in montagna o se si va al mare?
«Non ci sono medicinali specifici per la montagna o per il mare. In entrambi i casi possono essere utili farmaci per automedicazione. E in entrambi i casi si potrebbe portare del materiale per eventuali medicazioni, in caso di ferite. Quindi, disinfettante, cerotti, garze, ecc. Sia al mare che in montagna bisogna poi proteggersi dalle scottature usando apposite creme solari. Unica accortezza per chi va in montagna è di parlarne con il medico. Chi ha patologie cardiache o respiratorie potrebbe dover seguire qualche accortezza nel caso vada in località situate a 1000 o 1200 metri di altitudine».


Altri farmaci salva-vita o semplicemente salva-vacanza?
«Chi soffre di allergia dovrebbe portare con sé gli antistaminici prescritti dal medico, mentre chi soffre di allergia grave (alla puntura di ape, vespa o a qualche particolare alimento) non può dimenticare una fiala di adrenalina in caso di reazioni gravi. Potrebbero essere utili anche una crema cortisonica per le infiammazioni locali e un collirio per la congiuntivite, in estate è piuttosto frequente. In ogni caso non bisogna andare nel panico: si può sempre ricorrere alle farmacie o alla guardia medica locale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA