COVID

Covid, Lopalco: «Cenone Natale? A tavola massimo sei o sette persone»

Giovedì 5 Novembre 2020
Covid, Lopalco: «A Natale tavolate con sette persone al massimo»

Negozi chiusi e aperti, divieti in fasce orarie tra zone gialle, arancioni e rosse. Tutto questo fino al 3 dicembre, come previsto dall'ultimo Dpcm. E dopo? Come sarà questo Natale 2020? A cercare di dare una risposta è l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, chiaro come sempre, intervistato durante la trasmissione Un giorno da pecora su RadioUno. «Nella speranza che a metà dicembre i contagi siano in fase di discesa, a Natale la tavola dovrà accogliere al massimo sei, sette persone».

Covid, Conte: «Zona rossa in 4 regioni. E Natale senza il cenone»

Critico l'epidemiologo sull'orario del coprifuoco, ora fissato per le ore 22. «Sarebbe stato opportuno anticiparlo di un'ora, alle 21. Perché il messaggio deve essere: dopo il lavoro tutti a casa. Non è un dato che può basarsi su dati scientifici, piuttosto bisognerebbe interpellare i sociologi. Ma ripeto: in questo periodo è giusto stare a casa, quindi dopo il lavoro non si deve più uscire». Una misura che farà calare i contagi? «Un'ondata pandemica può avere una durata tra le sette e le otto settimane, quindi dobbiamo aspettare». Un pensiero sui parrucchieri lasciati aperti dall'ultimo Dpcm, perché? «Negli ultimi tempi ho visto che sembrano più puliti di una sala operatoria: gli operatori usano la mascherina Fpp2 e in alcuni casi anche la visiera che circonda il viso. Quindi il livello di protezione mi sembra  sia garantito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA